I gioielli della Terra Divina

72
I gioielli  della Terra Divina
Un pezzo della collezione di gioielli artigianali presso la Yun Boutique di New York City. (Immagine: Yun Boutique / Screenshot di YouTube)

Associati al materialismo e al glamour, i gioielli sono spesso legati a concezioni abbastanza superficiali. Tuttavia, dopo aver visto il lavoro di Ariel Tian, proprietaria e fondatrice della Yun Boutique di New York City, forse si cambierà idea.

I gioielli e la connessione tra cielo e terra

Nel corso della storia, la Cina era conosciuta come Terra Divina, riflesso del profondo credo del popolo nell’armonia tra uomo e cosmo. Infatti la ricerca di una connessione con il divino, espressa raffinando la propria persona attraverso la maestria, è evidente nella Yun Boutique. Ariel Tian aggiunge: “Continuiamo tale eredità attraverso la Falun Dafa, un’antica pratica di meditazione cinese”.

In particolare, si può notare come il suo lavoro colleghi il passato con il presente e il cielo con la terra. Gli artigiani della Yun Boutique sono infatti profondamente ispirati dal loro percorso spirituale di auto-coltivazione, che si riflette nel loro lavoro. Ogni pezzo irradia quindi un senso di desiderio di raggiungere la perfezione. “Siamo ispirati dall’eredità della cultura cinese impartita dal cielo e cerchiamo di ricrearla vividamente nei nostri gioielli. Gran parte dell’ ispirazione giunge dalla nostra pratica della Falun Dafa”, afferma Ariel.

I gioielli  della Terra Divina
Un pezzo della collezione di gioielli artigianali presso la Yun Boutique di New York City. (Immagine: Yun Boutique / Screenshot di YouTube)

Ogni grande viaggio inizia con un piccolo passo

Nel 2013, Ariel Tian ha fondato il suo marchio di gioielli fatti a mano, ricevendo molta attenzione dal mondo della moda. Le sale regalo di Harper’s Bazaar, Vogue, Elle, New York Fashion Week e Oscar lo hanno già presentato in quanto giovane marchio di gioielli. Tuttavia, la fondatrice e gli artigiani di questa boutique unica sono modesti riguardo ai loro successi. “La fama, i talenti, la ricchezza e lo status sociale sono cose che possono essere portate via in qualsiasi momento. Non posso non riuscire a soddisfare le aspettative che il cielo ha per me, perché credo che la persona più importante che non devo offendere sia il mio sé originale, mentre la fonte di potere più importante che non devo perdere è quella del cielo, con occhi brillanti che vedono attraverso di noi”, afferma Ariel.

Esplorare l’unione tra l’ umano e il divino

Alla scuola media, Ariel entrò in contatto con una pratica spirituale chiamata Falun Gong (o Falun Dafa). Dopo aver letto il libro dei suoi insegnamenti, lo Zhuan Falun, ne è rimasta profondamente toccata. Ha quindi promesso a se stessa che, indipendentemente da ciò che sarebbe accaduto nella sua vita, si sarebbe dedicata alla pratica dell’auto-miglioramento, come descritto nel libro. Non molto tempo dopo, nel 1999, il Partito comunista cinese ha lanciato la sua campagna di persecuzione contro il Falun Gong e i suoi praticanti. In quel periodo in Cina era pericoloso associarsi alla pratica, il che portò Ariel a smettere di esercitarsi per un anno.

Ricominciare nella Grande Mela

Nel 2010, Ariel Tian è stata accettata alla scuola di business dell’ Università di New York come studentessa di scambio presso la scuola di management di Guanghua, dell’ Università di Pechino. Mentre era nel campus, ha ricevuto un volantino sul Falun Gong, presente all’imminente parata del Veterans Day di New York. Dopo aver visto il volantino, ha pensato tra sé e sé: “Voglio leggere di nuovo il libro [Zhuan Falun]”. Dopo averlo letto, Ariel ne ha ricevuto giovamento e ha ricordato la profonda fiducia nell’auto-coltivazione che aveva sperimentato durante il suo periodo in Cina.

I gioielli  della Terra Divina
La Yun Boutique, situata a New York City, è stata descritta da molti nel settore della moda. (Immagine: Yun Boutique / Screenshot di YouTube)

Gioielli e successo: è più della somma dei risultati

Secondo Ariel, l’ispirazione per i suoi gioielli deriva dall’ esplorazione. L’ obiettivo è la relazione tra il mondo umano e quello divino: “La relazione tra cielo e esseri umani è così: il cielo non chiede nulla agli umani – un cuore che ritorna al sé originale è tutto ciò di cui hanno bisogno.” Fu durante la sua pratica che diverse idee la ispirarono per realizzare molti dei suoi pezzi più belli. “In Cina, i primi disegni di gioielli sono apparsi nel tempio per rispettare il divino. Quindi, secondo la mia comprensione, i gioielli manifestano un desiderio di natura divina. Gli artisti dell’antica Cina hanno purificato le loro menti e corpi durante l’elevazione della loro carriera artistica. Questo è ciò che voglio perseguire e realizzare nel mio lavoro.”

L’ ispirazione divina nei gioielli

Come molti grandi artisti, Ariel attribuisce le sue prodezze mondane alle sue esperienze divine, concentrandosi su qualcosa di più grande dei risultati personali e delle sciocchezze quotidiane. “Se non avessi praticato il Falun Gong, non avrei osato immergermi in questa professione, perché non avevo un’educazione come designer su cui contare e nessun contatto con l’ industria dei gioielli. Non avevo alcun supporto per realizzare una campagna di marketing o alcuna idea di come creare un marchio commerciale”, ha detto Ariel Tian. L’artista ha aggiunto inoltre : “Come potrei avere successo? Oggi, come praticante, definisco il successo non in base a quanto sono grandi le mie capacità o risultati, ma se, durante il processo del mio lavoro creativo, sono in grado di illuminarmi e condividere ciò con il mio pubblico. ”Con ogni gioiello, Ariel cerca di “condividere la mia illuminazione nel viaggio per perseguire la mia natura divina”.

Io interiore e gratitudine

In molti sono ispirati dal viaggio di Ariel Tian e dalla profonda connessione che ha con il suo io interiore. Il solo fatto di ascoltarla e di notare le cose che apprezza ti fa ripensare a te stesso e a quale sia lo scopo più grande di tutto ciò che facciamo nella vita. Una delle tante cose che possiamo imparare da Ariel è l’importanza della gratitudine. Per lei, la risposta è molto chiara: “L’illuminazione che ottengo attraverso la mia coltivazione nella Falun Dafa è la fonte della mia autostima e ispirazione artistica. È tutto ciò di cui ho bisogno per preparare la mia strada e la mia carriera artistica. Sono grata al Maestro che ha pubblicato lo Zhuan Falun. ”

Guarda l’ ispirante video sulla Yun Boutique e la sua creatrice:

Articolo in inglese: http://www.visiontimes.com/2019/07/26/chinese-traditional-culture-embodied-by-beautiful-artisan-jewelry.html