Buona fortuna grazie al rifiuto della lussuria

31

Lin Maoxian, studioso durante la dinastia Song del Nord, respinse le avances della moglie del suo vicino. (Immagine: The Epoch Times)

Esistono molti detti dei tempi antichi. Uno di questi è: “Nel proprio lavoro, bisogna conformarsi ai principi celesti”. Un altro è: “Per espandere il proprio campo di fortuna, bisogna comportarsi secondo coscienza”. Ciò sta a significare che le persone devono seguire i principi del Cielo per riuscire in maniera effettiva nei propri compiti. Per fare in modo che la loro fortuna cresca, devono coltivare il proprio cuore. Gli antichi credevano che essi potessero accumulare virtù promuovendo la rettitudine e assicurandosi di non avere relazioni sessuali inappropriate.

Il Re di Wenchang (文昌王) è una divinità Taoista conosciuta in occidente come il Dio Cinese della cultura e della letteratura. Nel suo libro Buone azioni celate egli disse: “Farsi trascinare da pensieri lussuriosi è il comportamento di una persona corrotta. La lussuria corrompe la natura compassionevole, l’integrità morale e la reputazione di un individuo. La lussuria vìola i principi celesti e quella persona verrà certamente punita. Se essa non teme la retribuzione e non corregge il suo comportamento sbagliato, soffrirà costanti sfortune. Solo coloro che hanno un corpo pulito, buona virtù e che fanno la guardia ai loro corpi come giada preziosa possono ricevere la benedizione dei Cieli”.

rifiutare lussuria porta buona fortuna
Secondo il  Re di Wenchang: “Solo coloro che hanno un corpo pulito, buona virtù e che fanno la guardia ai loro corpi come giada preziosa possono ricevere la benedizione dei Cieli”. (Immagine: Valerie Everett via flickr CC BY-SA 2.0)

Distruggere i propri meriti

Sin dai tempi antichi, coloro che potevano astenersi dalla lussuria ricevevano sempre buona fortuna. Tuttavia, quelli che alimentano la lussuria e indulgono nei piaceri sensuali sperimenteranno regolarmente sfortune e disastri. Ciò distruggerà i propri meriti e il proprio futuro. Una volta che si ha un pensiero lussurioso, è già peccaminoso, anche se poi non gli si fa seguire alcuna azione. Per quelli che commettono queste azioni, non solo sperimenteranno disastri, ma li trasmetteranno anche ai propri discendenti. In questo modo, alcune persone perdono rapidamente la propria buona fortuna, alcune famiglie si distruggono e ci sono anche persone che perdono la vita. Magari quella persona nella sua vita avrebbe dovuto avere ricchezza, posizione e onore, ma a causa della propria condotta, si impoverirà per il resto della vita. Oppure una persona avrebbe dovuto avere una lunga vita e una buona fortuna vasta quanto l’oceano, ma a causa di tali atti, incontrerà sfortune e morirà giovane.

Se una persona oltrepassa questa linea, ha rovinato la propria integrità e tradito i princìpi Celesti. Dato che non c’è posto per persone del genere in Cielo o sulla Terra, come si può non prendere seriamente questa questione? La letteratura antica contiene molti esempi che dimostrano il processo di ricompensa o retribuzione su questa questione. Ecco una storia in merito, tramandata dai tempi antichi.

rifiutare lussuria lin maoxian
Lin Maoxian veniva da una famiglia povera e si era molto concentrato sui suoi studi. (Immagine: Screenshot / Youtube)

Fortuna e condotta morale

Durante la dinastia Song del Nord, Lin Maoxian era una persona colta che viveva del distretto Xinzhou, provincia di Jiangxi. Dato che la sua famiglia era povera, si era focalizzato sui suoi studi senza sprecare tempo nell’ozio. Un giorno ricevette anche un riconoscimento ufficiale dal proprio villaggio. La moglie di un ricco vicino disprezzava suo marito perché non aveva educazione e bramava la reputazione di studioso di Lin Maoxian. Dopo che ebbe ricevuto il suo premio, la donna si infatuò di lui. Una notte, andò a casa sua di nascosto. Lin Maoxian le disse allora con durezza: “Ci sono differenze tra uomini e donne. Questo comportamento non si conforma alle regole Celesti. Cielo, Terra, bene e male sono tutti attorno a noi, come se ci circondassero. Come puoi cercare di corrompere la mia condotta morale?” La donna si vergognò molto e se ne andò via.

Nel secondo anno, Lin Maoxian passò il più alto esame imperiale e dato che aveva molto talento e straordinari risultati accademici, gli fu assegnata una posizione molto alta a corte. Divenne il Ministro per le cerimonie e ebbe il secondo rango più alto. Più tardi, tutti e quattro i suoi figli passarono gli esami imperiali più alti. Essi furono onorati e lodati come “Una famiglia di studiosi imperiali” anche detti “Una famiglia di onorevoli nobili”.

Una persona di carattere nobile deve disciplinarsi anche in privato.

Rispettare i cieli

La dottrina del Malvagio, un noto testo confuciano, inizia dicendo che una persona di carattere nobile deve disciplinarsi anche in privato. Commentando le persone moralmente inferiori, viene menzionato che essi non temono nulla. La disciplina richiede reverenza e paura. Uno deve seguire l’etichetta sociale e avere paura delle conseguenze dei propri errori, come dimostrato dalla forte disciplina di Lin Maoxian.

Gli antichi rispettavano i Cieli e il Divino. Uno di nobile carattere, anche in una stanza buia, sa che gli esseri divini stanno guardando e non osa indulgere nella lussuria. Può controllarsi, coltivare la compassione e accumulare buona fortuna. Egli sarà benedetto dai Cieli e ammirato dagli umani e dagli Dei. Quelli con una morale inferiore non credono nella retribuzione karmica; sono impertinenti. La loro bassa moralità li porta a pensare che se nascondono le loro cattive azioni, nessuno le scoprirà. Non capiscono che i loro pensieri e azioni possono essere celati agli altri, ma non al Divino. Di conseguenza genereranno grande karma, facendo infuriare i Cieli.

Articolo in inglese:
http://www.visiontimes.com/2018/09/16/rejecting-lust-results-in-building-good-fortune.html