Le Filippine riempiono il cuore di meraviglia

31
Per ottenere il massimo dalla tua visita nelle Filippine, devi essere lì in un momento in cui ogni angolo delle numerose isole è facilmente accessibile. (Immagine: Silvia Watson)

Sei vuoi ottenere il meglio dalla tua visita nelle Filippine, devi andarci tra novembre e maggio. In questo periodo ogni angolo delle numerose isole è facilmente accessibile. Il clima è secco e il monsone sta terminando di soffiare. Potrai godere così giornate calde e soleggiate. Tutto ciò nel verde paesaggio lussureggiante, affiancato da catene montuose e vulcani. Le classiche spiagge e le acque verdi bluastre sono molto attraenti in questo periodo dell’anno.

L’industria del turismo nelle Filippine contribuisce fortemente all’economia del paese. Il governo infatti prende tutte le misure utili a promuoverne le attrazioni. L’obiettivo è quello di renderle una delle destinazioni turistiche più importanti del sud-ovest asiatico. Questo per poter sfidare il dominio di Thailandia, Vietnam, Laos e Cambogia. Questi finora i luoghi turistici più importanti.

Filippine, combinazione di storia e bellezza naturale

Quando si parla delle Filippine, ciò che colpisce immediatamente l’attenzione è sicuramente la sua immensa bellezza naturale. Molti però potrebbero non sapere che il paese ha una ricca storia. Manila, la capitale del paese, tramite i monumenti storici e l’architettura, offre testimonianze di molti eventi storici. Quella degli Intramuros, in particolare, è un’enclave magnificamente fortificata appartenente all’epoca medievale spagnola. Le chiese e gli edifici storici terranno infatti il curioso visitatore in soggezione con alcuni accenni sulla complessa storia del paese.

Quando si parla delle Filippine, l’aspetto della sua immensa bellezza naturale viene prima di tutto, ma molti potrebbero non sapere che il paese ha una ricca storia. (Immagine: Silvia Watson)

Vulcani, montagne e spiagge sono dotati di una bellezza naturale sublime. Invece alcune delle grotte naturali calcaree sono tra le più belle dell’Asia, come quella nel Parco Nazionale del Fiume Subterranico di Puerto Princesa. Ad esempio, le splendide cascate di Pagsanjan, le terrazze di riso scolpite di North Luzon e le Chocolate Hills sulle isole di Bohol ospitano 600 specie di uccelli e 500 specie di coralli.

Filippine: scoprile tra storia e meraviglie naturali
Vulcani, montagne e spiagge sono una bellezza naturale sublime. (Immagine: Silvia Watson)

Santuario Tarsier, Loboc

A Canapnapan, una piccola comunità indipendente (barangay) di Corella, si può visitare il Santuario Tarsio. Esso ospita circa 100 tarsi. Sono una rara specie di piccoli primati che si possono tenere nel palmo della mano. È un colpo di fortuna poterli vedere perché solo otto sono collocati nella zona di osservazione. Dopo aver attraversato un piccolo sentiero nella giungla si possono raggiungere gli animali per darci uno sguardo. Tuttavia non è permesso scattare fotografie.

Isola Siargao, Surigao Del Norte

Chiunque sia un amante della spiaggia, subacqueo o surfista, troverà Siargao altrettanto amabile. Le grandi onde che colpiscono la costa delle isole situate nella provincia del Surigao Del Norte la rendono la capitale del surf filippina. La competizione annuale di surf, la Siargao Cup, si svolge a settembre per il clima favorevole che si ha tra agosto e novembre.
Esplorare la vita marina è un’attività piacevole per i subacquei. Un’altra attrazione è lo snorkeling. Una visita alla grotta di Sohoton è d’obbligo. Qui si incontreranno meduse e pipistrelli senza pungiglione.
Completa infine il tour godendoti i migliori frutti di mare nei ristoranti e nei resort.

Articolo in inglese: http://www.visiontimes.com/2019/04/03/discover-the-natural-beauty-and-history-of-the-philippines.html