Il Tempio di Xiangguo e la sua antica leggenda

37
La Leggenda del Tempio di Xiangguo
Statua gigante del Budda Maitreya in posizione seduta nella città di Leshan, a Sichuan, Cina.(Immagine: Ariel Steiner via flickr)

Durante la dinastia Tang, vi fu un monaco di un monastero nel Luoyang, di nome Huiyun.

Nel primo anno del regno dell’imperatore Tang Gaozong (664-665), all’età di 10 anni, Huiyun decise di farsi monaco. Suo padre era un uomo di ampie vedute e sapeva che se lui avesse coltivato nel buddismo, ciò avrebbe potuto essere di beneficio per tutta la famiglia. Così, per accontentare il desiderio di Huiyun, lo mandò al monastero.

Huiyun crebbe e viaggiò in molti luoghi con solo una ciotola per l’elemosina, cercando di aprire il cuore e la mente delle persone e per risvegliarli al fatto che avrebbero dovuto rispondere delle buone e cattive azioni da loro commesse nella vita.

Nel primo anno di Chang’an (701), Huiyun era a Guan Liang, che è l’area di Kaifeng di oggi. Passò la notte a Fantai e vide strane luci in movimento verso il cielo sul lato a nord del fiume Bian.

Tempio di Xiangguo: il voto

Huiyun andò verso la riva del fiume Bian per guardare meglio e vide una magnifica immagine di Tiangong riflettersi nell’acqua, che somigliava al mondo di Maitreya. Huiyun era colmo di gioia e giurò di costruire un monastero in quello stesso posto e anche una statua di Maitreya, alta 18 piedi.

La Leggenda del Tempio di Xiangguo
L’imperatore Gaozong della Dinastia Tang, da un album di ritratti di 86 imperatori della Cina del 18esimo secolo. (Immagine: wikimedia /CC0 1.0)

Durante il regno di Jinglong, Huiyun completò la costruzione della statua di Maitreya grazie a delle donazioni in denaro. Il sesto mese lunare di quell’anno, Tang Ruizong ascese al trono.

Nel primo anno dell’era Yuanhe (806-820), Wang Zhiyin, un ufficiale, viaggiava nel paese per annunciare un decreto dell’Imperatore. Esso ordinava che tutti i monasteri costruiti senza permesso dovessero essere demoliti e che tutte le statue in bronzo dovevano essere spostate nei monasteri vicini.

Huiyun pregò di fronte alla statua di Maitreya con le lacrime agli occhi: “Se io sono in qualche modo davvero legato a questo tempio, ti prego, mostra un segno per svegliare le persone”. All’improvviso, la statua brillò di luce dorata, illuminando l’area circostante. Le persone in città erano esterrefatte. Quando la voce si sparse, le persone vennero a bruciare incenso e a pregare Maitreya.

La Leggenda del Tempio di Xiangguo
Il tempio di Xiangguo a Kaifeng fu costruito nel 555 e rinominato tempio di Daxiangguo nel 712. (Immagine: wikimedia / CC0 1.0)

Diventa un monastero reale

Coloro che avevano insultato il Budda soffrirono per le loro cattive azioni e divennero ciechi e con le lingue gonfie. Dopo essersi sinceramente pentiti davanti la statua di Maitreya, furono in grado di vedere e parlare di nuovo. Da quel momento, frequentarono quotidianamente il monastero per aiutare nelle pulizie e a tenere tutto in ordine.

Assistendo a quell’evento, Wang Zhiyin ne fu molto toccato. Riferì al palazzo quello che era successo e chiese all’imperatore Tang Ruizong di risparmiare il tempio di Jianguo. Tang Ruizong, credente buddista, decretò che il tempio di Jianguo dovesse essere preservato e cambiò il nome in “tempio di Xiangguo”. Nello stesso giorno in cui la statua di Maitreya era stata completata, Tang Ruizong salì sul trono.

Dopo che Tang Ruizong abdicò, scrisse personalmente un poema per il tempio di Xiangguo. Durante la dinastia Song, il nome del tempio rimase e la struttura fu ingrandita per farlo diventare un monastero reale della dinastia Song del Nord.

Articolo in inglese:
http://www.visiontimes.com/2018/06/17/legend-of-the-xiangguo-temple.html