Buon riso – “Sono scomparso!”

56
Buon riso - "Sono scomparso!"
Uno sciocco ufficiale scorta un Monaco criminale alla capitale. (Immagine: Bernadette Wolf / Vision Times)

C’era una volta uno sciocco ufficiale, che doveva scortare un Monaco criminale alla capitale. L’ufficiale era preoccupato che potesse dimenticare gli oggetti che trasportava, come pure quale fosse il suo compito, così controllò attentamente più volte tutto il necessario prima di partire. Inventò anche delle filastrocche come promemoria: “Un ombrello nella borsa e il giogo di legno. I documenti, il monaco e io”. Egli ripeteva continuamente le frasi lungo il percorso.

Il Monaco si rese conto che l’ufficiale era uno stupido e dopo averlo fatto ubriacare, gli prese la chiave del giogo per liberarsi. Poi gli rasò la testa, mise a lui il giogo e scappò.

Quando l’ufficiale si risvegliò, disse: “Devo controllare che tutto sia a posto. L’ombrello nella borsa, eccolo qui”. Poi si toccò il collo: “Il giogo è qui”. Poi si mise la mano in tasca: “I documenti, eccoli”. All’ improvviso si rese conto: “Oh, il Monaco è scomparso”. Subito, si toccò la testa pelata e disse: “Ah bene, il Monaco è ancora qui. Ma io, io sono scomparso!”

A proposito di “Buon riso”

Buon riso - "Sono scomparso!"
(Immagine: Bernadette Wolf / Vision Times)

Buon riso  (笑得好) è una collezione di piccoli racconti redatti dal dottor  Cheng-Jin Shi (石成金) della Dinastia Qing (1636-1912). Questa collezione può essere considerata come la versione Cinese delle “favole di Esopo”. Si pensa che il dottor Shi sia vissuto tra i regni di Kangxi e Qianlong ed è stato autore di molti altri libri sui rimedi per la vita e la salute.

“Buon riso”  è una raccolta di storie pensate per nutrire il cuore. Nella prefazione, il dottor Shi scrisse: “Le persone sono divertite dall’umorismo;  io le ispiro con l’umorismo. È benefico per il cuore, ma può anche salvare una vita, come l’agopuntura”.

Articolo in inglese: http://www.visiontimes.com/2018/08/28/i-have-disappeared.html