Cosmic Insights: Planet 9 potrebbe essere un buco nero o un gruppo di loro

56
I ricercatori hanno teorizzato che potrebbe esserci un pianeta misterioso, soprannominato Planet 9, in agguato da qualche parte ed esercitando una forza gravitazionale sugli oggetti nella Cintura di Kuiper.  (Immagine: Screenshot / YouTube)
I ricercatori hanno teorizzato che potrebbe esserci un pianeta misterioso, soprannominato Planet 9, in agguato da qualche parte ed esercitando una forza gravitazionale sugli oggetti nella Cintura di Kuiper. (Immagine: Screenshot / YouTube )

L’orbita di oggetti nella Cintura di Kuiper situata ai margini del sistema solare si inclina allo stesso modo e punta nella stessa direzione. Di conseguenza, i ricercatori hanno teorizzato che potrebbe esserci un pianeta misterioso, soprannominato Planet 9, in agguato da qualche parte ed esercitando una forza gravitazionale sugli oggetti. Una nuova teoria suggerisce che invece di un pianeta, la forza potrebbe essere esercitata da un buco nero primordiale abbastanza piccolo da avere le dimensioni di una palla da bowling.

Un antico buco nero

Un buco nero primordiale è un tipo di piccolo buco nero che si ipotizza si sia formato durante il Big Bang. Sebbene la loro esistenza non sia stata convalidata, il consenso tra la comunità scientifica è che non solo esistono, ma che l’universo in realtà brulica di loro. Il nuovo studio ha esaminato sei oggetti nella Cintura di Kuiper e analizzato le loro orbite, tenendo anche conto delle osservazioni che mostravano che la luce che viaggiava attraverso il sistema solare si stava piegando a causa di un oggetto non contabilizzato.

“La cosa che abbiamo capito è che la gravità è la cosa importante … Non ha bisogno di essere un pianeta. La spiegazione più banale o forse la più sana è che è un pianeta. Ma come fisici teorici, sappiamo che la cosmologia dell’universo primordiale può facilmente introdurre una serie di nuovi corpi teorici molto interessanti – uno dei quali … sono i buchi neri primordiali “, ha detto a Live Jakub Scholtz, uno dei due astronomi dietro l’idea Scienza .

(Immagine: Screenshot / YouTube)
Alcuni scienziati ora pensano che un buco nero primordiale sia ciò che colpisce gli oggetti della Cintura di Kuiper. (Immagine: Screenshot / YouTube )

I ricercatori suggeriscono che il buco nero primordiale potrebbe essere finito nel nostro sistema solare a causa del campo gravitazionale del sole. Questo buco nero sarà probabilmente circondato da un denso alone di materia oscura. Gli scienziati ritengono che qualsiasi ricerca di Planet 9 dovrebbe ora includere una ricerca di fonti in movimento di raggi gamma, raggi X e altri tipi di radiazioni, poiché ciò può aiutare a confermare i bordi di un buco nero. Essi teorizzano che potrebbe essere un singolo buco nero primordiale con una massa 10 volte quella della Terra, o diversi buchi neri che si sommano a tale massa.

La nuova teoria ha suscitato un profondo interesse per la comunità scientifica. “È divertente avere più obiettivi possibili per Planet 9 … È un’eccitante possibilità che esista una popolazione fluttuante di buchi neri primordiali e che il sistema solare ne abbia catturato almeno uno in un passato abbastanza lontano. Da un punto di vista teorico, è eccitante anche se la sua plausibilità in questo momento è presto in grado di giudicare ”, ha dichiarato a NBC News Bhuvnesh Jain, condirettore del Penn Center for Particle Cosmology dell’Università della Pennsylvania .

Le riprese di un buco nero

Ad aprile, un gruppo di scienziati ha catturato la prima foto di un buco nero. Ora, hanno avviato un progetto chiamato Event Horizon Telescope di prossima generazione (ngEHT) che mira a catturare video in tempo reale di un buco nero supermassiccio situato al centro della nostra galassia chiamato Sagittarius A *.

(Immagine: ESO CC BY 4.0)
Ad aprile, un team di scienziati ha catturato la prima foto di un buco nero usando il telescopio Event Horizon. (Immagine: ESO CC BY 4.0 )

“Possiamo vedere il buco nero evolversi in tempo reale … Quindi possiamo capire come lancia questi getti che provengono dai suoi poli nord e sud. Possiamo vedere come si evolve con la galassia. Possiamo persino testare la gravità di Einstein in modi completamente diversi, osservando le orbite della materia – non luce, ma materia – attorno al buco nero “, ha detto a Business Insider Shep Doeleman, un astronomo che guida il team EHT globale .

Event Horizon Telescope è composto da diversi osservatori situati in tutto il mondo che lavorano insieme per operare come un singolo telescopio virtuale. Il team mira ad aggiungere più telescopi e includere la tecnologia più recente per elaborare i dati a una velocità 10 volte superiore. Il progetto dovrebbe catturare video di buchi neri in cinque anni e ha già ricevuto una sovvenzione di 12,7 milioni di dollari dalla National Science Foundation.

Articolo in inglese: http://www.visiontimes.com/2019/10/12/cosmic-insights-planet-9-might-be-a-black-hole-or-a-bunch-of-them.html