Pergamene di 2000 anni decifrate usando fasci di luce più luminosi del sole

13
Herculaneum Papyri è un gruppo di testi carbonizzati del 79 d.C. (Immagine: via Wikimedia CC BY-SA 4.0)
L’Ercolano Papiri è un gruppo di testi carbonizzati da AD 79. (Foto: via Wikimedia CC BY-SA 4.0 )

L’Ercolano Papiri è un gruppo di testi carbonizzati che contiene le opere di filosofi greci come Filodemo di Gadara. I testi furono carbonizzati a causa dell’eruzione del Vesuvio in Campania, in Italia, nel 79 d.C. Gli scienziati ora progettano di usare fasci di luce molto più luminosi del sole per decifrare i contenuti elusivi dei papiri.

Lettura delle pergamene

Poiché le pergamene sono fragili, sono state in gran parte lasciate intatte, poiché aprirle potrebbe finire nella loro disintegrazione. Dei 1800 rotoli recuperati, la maggior parte viene conservata in una biblioteca di Napoli, in Italia. Alcuni di questi rotoli sono stati offerti in dono all’Institut de France, un’organizzazione accademica in Francia.

Il Prof. Brent Seales, direttore della Digital Restoration Initiative presso l’Università del Kentucky, e il suo team di studenti universitari di Parigi studieranno le pergamene in possesso della Francia. In totale, verranno scansionati sei rotoli presso la struttura Diamond Light Source, un acceleratore di particelle britannico che produce la luce. I rotoli usano inchiostro al carbonio, che ha una densità simile a quella del papiro carbonizzato. Questo è il motivo per cui le scansioni a raggi X non sono riuscite a rilevare il contenuto delle pergamene. Ma l’analisi alla Diamond Light Source dovrebbe risolvere il problema.

I rotoli verranno decifrati usando fasci di luce più luminosi del sole. (Immagine: pixabay / CC0 1.0 )

“L’idea è essenzialmente come uno scanner CT in cui si vorrebbe prendere un’immagine di una persona, un’immagine tridimensionale di una persona e puoi attraversarla per vedere i diversi organi … Noi … risplendiamo di luce molto intensa attraverso [il rotolo] e quindi rilevare dall’altra parte un numero di immagini bidimensionali. Da ciò, ricostruiamo un volume tridimensionale dell’oggetto … per leggere effettivamente il testo in modo non distruttivo “, ha detto a Reuters Laurent Chapon, direttore di scienze fisiche di Diamond Light Source  .

Le scansioni non offriranno una visualizzazione immediata del contenuto delle pergamene. Tuttavia, ciò che forniranno sono i mattoni fondamentali che porranno le basi per tale visualizzazione. Inizialmente, la struttura interna dei rotoli verrà rivelata nella massima definizione possibile che consentirà ai ricercatori di scovare gli strati compressi su cui esiste il contenuto testuale. Il team utilizzerà quindi le tecnologie di apprendimento automatico per decifrare il contenuto.  

“Lo strumento di apprendimento automatico che stiamo sviluppando amplifica quel segnale di inchiostro addestrando un algoritmo informatico per riconoscerlo – pixel per pixel – da fotografie di frammenti aperti che mostrano esattamente dove si trova l’inchiostro – voxel by voxel – nei corrispondenti dati tomografici del frammenti. Lo strumento può quindi essere distribuito sui dati delle pergamene ancora arrotolate, identificare l’inchiostro nascosto e renderlo più visibile a qualsiasi lettore “, ha affermato Seales in un comunicato ( Diamond ).

Si ritiene che le pergamene contengano le opere di Epicuro.  (Immagine: wikimedia / CC0 1.0)
Si ritiene che le pergamene contengano le opere di Epicuro. (Immagine: wikimedia / CC0 1.0 )

Papiri Ercolano

Quando il Vesuvio esplose nel 79 d.C., le pergamene furono soggette ad intenso ricovero in un breve periodo di tempo in una stanza che era priva di ossigeno. Ciò ha causato la carbonizzazione dei rotoli che alla fine sono stati preservati da diversi strati di roccia simile al cemento.

Molti secoli dopo, nel 1752, alcuni operai scoprirono per caso questi rotoli. Circa 1.800 pergamene sono state ufficialmente elencate come trovate. Tuttavia, alcuni credono che molti più rotoli avrebbero potuto essere scoperti e tenuti segreti dalle autorità.

Si ritiene che questi rotoli contengano contenuti sulla filosofia greca, in particolare quelli di figure di spicco come Crisippo, Epicuro e Filodemo. È stata trovata anche una sezione del poema che circonda gli eventi della “Battaglia di Actium”. L’anno scorso, è stato riferito che alcune sezioni di storie di Seneca il Vecchio sono state scoperte in un papiro.

Articolo in inglese: http://www.visiontimes.com/2019/10/31/2000-year-old-scrolls-deciphered-using-light-beams-brighter-than-sun.html