Ni Kuang: la rivelazione di Hong Kong

61
La profezia di fantascienza di Ni Kuang "Chasing the Dragon" è stata pubblicata nel 1983. (Immagine: hkmdb.com)
“Chasing the Dragon”, il profetico libro di fantascienza di Ni Kuang, è stato pubblicato nel 1983. (Immagine: hkmdb.com)

Chasing the Dragon, il profetico libro di fantascienza di Ni Kuang, pubblicato nel 1983, contiene il seguente passaggio:

“Una grande città, sebbene abbia una posizione importante nell’economia mondiale, può subire lo stesso destino. Non è necessario distruggere i suoi edifici. Non è necessario uccidere alcun cittadino e sebbene in superficie essa rimanga esattamente la stessa di prima, quando i suoi diritti primari scompaiono, può essere distrutta e uccisa. Questo può accadere per le parole e azioni stupide di alcune persone. Una decisione ignorante di alcune persone può distruggere una grande città. Può ancora esistere sulla mappa, ma è solo un guscio vuoto e senza vita.”

Trentasei anni dopo, Ni Kuang ha ammesso durante un’intervista radiofonica che con la sua “Metropoli Orientale” si riferiva a Hong Kong. Durante la creazione del libro, la questione del suo futuro veniva negoziata. A quel tempo, molte cittadini erano pieni di ansia per il suo futuro. Nel libro, il personaggio principale, che indossava occhiali da sole, era il segretario generale del Partito Comunista Cinese, Zhao Ziyang, che poneva la domanda: “Di cosa hai paura?” La risposta fu: “Temo fortemente che distruggerai completamente una grande città.”

Trentasei anni dopo, Ni Kuang ha ammesso durante un'intervista radiofonica, la sua "Metropoli orientale" si riferisce a Hong Kong.  (Immagine via pixabay / CC0 1.0)
Trentasei anni dopo, Ni Kuang ammise durante un’intervista radiofonica che la sua “Metropoli Orientale” si riferiva a Hong Kong. (Immagine: via pixabay / CC0 1.0 )

Anni dopo, quando Ni Kuang parlò di come poter prevedere con precisione la situazione a Hong Kong, fu molto eloquente e parlò di “un paese, due sistemi”. Disse: “Da quando Hong Kong viene governata dal PCC [il Partito Comunista Cinese], esso ha imposto i suoi principi di dominio. Ora la gente sta parlando della distruzione di un paese e di due sistemi. Non posso fare a meno di ridere. Ho detto che erano molto ingenui … Non credo che esistano un paese e due sistemi. Il PCC ha l’ultima parola su Hong Kong. Come si può fidare del PCC?”

Per quanto riguarda i vantaggi di Hong Kong, Ni Kuang ha dichiarato: “Il vantaggio di Hong Kong è la libertà. Quando la libertà scompare, porterà alla distruzione della città. La libertà di parola è la madre di tutte le libertà. Ora, se i membri del Consiglio Legislativo esprimono disappunto, saranno squalificati dal parlamento. Questo è totalmente contrario al principio di una società libera”.

"Il vantaggio di Hong Kong è la libertà. Quando la libertà scompare, porterà alla distruzione della città."  (Immagine: Studio Incendo via flickr CC BY 2.0)
‘Il vantaggio di Hong Kong è la libertà. Quando la libertà scompare, porterà alla distruzione della città. ” (Immagine: Studio Incendo via flickr CC BY 2.0 )

Ni Kuang ha continuato dicendo: “Ascolto lo slogan proposto dal Partito Comunista e lo trovo molto divertente. Qual è il sogno della Cina? È strano dire che le persone stiano sognando tutto il giorno.”

Parlando del futuro di Hong Kong, Ni Kuang ha dichiarato: “Come può esserci speranza nel luogo in cui governa il PCC? Senza speranza, [Hong Kong] è proprio come qualsiasi città della Cina continentale. Pertanto, il ruolo di Hong Kong sta diventando sempre più piccolo, e i funzionari corrotti del PCC usano Hong Kong semplicemente per inviare denaro al mondo occidentale”.

Ni Kuang non ha mai nascosto la sua posizione anticomunista. Egli ritiene che: “Il capitalismo burocratico cinese è la forma più spietata di capitalismo e non simpatizzeranno con il popolo. La cosa più terribile del Partito Comunista è la sua capacità di fare il lavaggio del cervello, controllare la volontà degli altri e le persone nel sistema comunista diventeranno nient’ altro che una macchina pienamente obbediente.”

Tradotto da Yi Ming e pubblicato da Helen.

Articolo in inglese: http://www.visiontimes.com/2019/11/08/ni-kuang-the-revelation-of-hong-kong.html