“Fai solo buone azioni, non pensare al ritorno”

62
Uno sconosciuto venne a chiedere soldi per seppellire cinque generazioni dei suoi antenati. (Immagine: wikimedia / CC0 1.0 )

Guo Yuanzhen, nato durante la dinastia Tang (618-907), era una persona semplice e generosa. All’età di 16 anni, entrò all’Accademia Imperiale per studiare e i suoi genitori gli inviarono 400.000 yuan per far fronte alle tasse scolastiche e le spese di soggiorno.

Un giorno, una persona vestita con abiti da lutto bussò inaspettatamente alla porta. Disse tristemente a Guo Yuanzhen: “Cinque generazioni dei miei antenati non hanno ricevuto sepoltura e le loro bare non sono insieme. Ora voglio seppellirli ma non ho soldi. Ho sentito che la tua famiglia ti ha appena inviato denaro per pagare le tasse universitarie. Potete aiutarmi? ”Dopo aver ascoltato la richiesta, Guo Yuanzhen gli diede i 400.000 yuan senza chiedere il suo nome. Quando i suoi compagni di classe ascoltarono la sua storia, risero della sua stupidità. Egli disse loro con calma: “Aiutare qualcuno a seppellire i suoi antenati è un fatto serio, non ridicolo!”

All’età di 18 anni Guo Yuanzhen superò l’esame per diventare ufficiale. Chiese di lavorare a Liangzhou, una zona di confine lontana dalla capitale. Governò il posto così bene durante i cinque anni che la gente di Liangzhou viveva in pace e al sicuro. L’amministrazione ufficiale era efficiente e le frontiere erano stabili.

Più tardi, Guo fu promosso e trasferito nella capitale. Sebbene fosse un funzionario di alto livello, non possedeva ancora la propria casa. Prima di assumere il suo ufficio, rimase a casa di un amico. Un giorno quando uscì, uno sconosciuto si avvicinò, gli consegnò un messaggio scritto e se ne andò rapidamente. Guo Yuanzhen lo aprì e il messaggio conteneva il nome di un luogo e un elenco di cose con la quantità corrispondente per ognuna. Non c’era firma.

Successivamente Guo Yuanzhen fu promosso e trasferito nella capitale.  (Immagine: wikimedia / CC0 1.0)
Più tardi, Guo Yuanzhen fu promosso e trasferito nella capitale. (Immagine: wikimedia / CC0 1.0 )

Seguendo le istruzioni, arrivò a un albero e trovò più di 20 cavalli e 3.000 rotoli di seta di buona qualità. Riflettendo a lungo sulla questione, alla fine arrivò alla conclusione che questi dovevano essere stati dati dall’uomo che gli aveva chiesto di aiutare a seppellire i suoi antenati!

Guo Yuanzhen ha generosamente donato i suoi soldi, senza chiedere nulla in cambio e non ha nemmeno chiesto il nome della persona. Ora, la persona aveva restituito la sua gratitudine allo stesso modo. Così con questi doni Guo Yuanzhen acquistò una casa e sistemò la sua famiglia. I suoi compagni di classe dell’Accademia Imperiale ne rimasero tutti profondamente toccati.

La storia di Guo Yuanzhen conferma il principio celeste: “Fai solo buone azioni, non pensare al ritorno”. Fintanto che farai buone azioni, le cose buone verranno da te.

Tradotto da Jean Chen e interpretato da Helen

Articolo in inglese: http://www.visiontimes.com/2019/11/27/burying-ancestors-with-tuition-money-is-rewarded-in-an-unexpected-way.html