Alex Navalny avvelenato, Germania avrebbe prove. Russia nega

Mosca è nel mirino, dopo che la Germania ha affermato di essere in possesso delle prove inconfutabili dell'uso dell'agente nervino russo. La comunità internazionale chiede chiarimenti
Alex navalny
Alex Navalny, politico Russo. (Immagine: YouTube / Screenshot )

Si è sentito male Alex Navalny, probabilmente avvelenato, la mattina del 20 agosto durante un volo da Omsk a Mosca. L’aereo è atterrato d’urgenza a Omsk, dove l’uomo è stato ricoverato in gravi condizioni e collegato a un ventilatore polmonare.

«Il policlinico universitario della Charitè di Berlino dove è stato trasferito poco dopo Navalny, ha commissionato a un laboratorio speciale dell’esercito tedesco delle analisi tossicologiche», si legge nella nota del governo. Il laboratorio infatti ha dichiarato di aver trovato prove indiscutibili dell’uso di agenti nervini del gruppo Novichok. «Attualmente uscito dal coma farmacologico, Navalny è aiutato da un respiratore, tuttavia risponde a stimoli verbali ed è in fase di miglioramento» ha scritto Ansa. Secondo la Germania, non ci sarebbero dubbi che Alex Navalny sia stato avvelenato.


Il governo tedesco ora minaccia ritorsioni economiche a Mosca se non chiarirà l’intera vicenda; esso ha condannato infatti questo attacco nel modo più severo. «Il governo russo è chiamato a fare chiarezza con urgenza» ha affermato il ministro Seibert. La comunità internazionale e gli USA hanno chiesto alla Russia spiegazioni su quanto avvenuto.