Biden e Xi Jinping: conversazione sulle relazioni Usa-Cina

Gordon Chang, un esperto della Cina e ben noto per il suo libro «The Coming Collapse of China», ha sostenuto che la cooperazione tra Joe Biden e Xi Jinping, va solo verso la direzione del regime comunista cinese.
Joe Biden Xi Jinping
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il presidente cinese Xi Jinping brindano durante un pranzo di Stato per la Cina organizzato dal segretario di Stato americano John Kerry il 25 settembre 2015 al Dipartimento di Stato a Washington.(Immagine: PAUL J. RICHARDS/AFP tramite Getty Images)

Il 10 febbraio, Il presidente Joe Biden ha parlato con il presidente Xi Jinping, porgendo saluti e auguri per il nuovo anno lunare cinese. La conversazione telefonica è durata due ore e ha toccato aree di disaccordo come Hong Kong, Xinjiang e Taiwan.

«Ho parlato oggi con il presidente Xi per fare gli auguri al popolo cinese per il nuovo anno lunare. Ho anche condiviso le preoccupazioni sulle pratiche economiche di Pechino, le violazioni dei diritti umani e la coercizione di Taiwan. Gli ho spiegato che lavorerò con la Cina quando ciò andrà a beneficio del popolo americano», ha twittato Joe Biden dopo la sua conversazione telefonica con Xi Jinping.

Secondo il presidente, questa non era la prima volta che Xi Jinping e Joe Biden si incontravano tramite conversazione; hanno trascorso circa 24 ore in riunioni e viaggiato circa 27 mila km insieme. Ma è stata la prima volta che c’è stato un contatto tra le due grandi nazioni. Non avveniva dal marzo 2020, quando Donald Trump ha imposto sanzioni alla Cina per la sua mancanza di trasparenza nel trattare la pandemia del COVID-19.

Biden dice che la Cina «mangerà il nostro pranzo»

Biden ha recentemente detto ai senatori degli Stati Uniti che se non intensificano il loro gioco contro la Cina e non si muovono con progetti di infrastrutture, la Cina «mangerà il nostro pranzo. Stanno investendo miliardi di dollari per affrontare tutta una serie di questioni che riguardano i trasporti, l’ambiente e tutta una serie di altre cose. Dobbiamo solo fare un passo avanti», ha detto Biden.

L’addetta stampa di Biden, Jen Psaki, è intervenuta a proposito del commento di Biden su come la Cina «ci mangerà il pranzo», e ha risposto: «Penso che l’opinione del presidente è che siamo «in competizione con la Cina», e lui ha gli occhi aperti sulla profondità di questa sfida. Di conseguenza la conversazione che ha avuto con il presidente Xi è stata certamente un riflesso di questo. Inoltre, ci sono state questioni sollevate che riflettono il nostro approccio, compresa una dichiarazione profonda dei valori degli Stati Uniti e una difesa di questi valori anche in quella conversazione. Questo è il suo punto di vista, e si riflette nella politica della nostra amministrazione».

Joe Biden al momento prende tempo prima di procedere alla rapida rimozione delle tariffe imposte alla Cina dall’amministrazione Trump. Discuterà con gli alleati nella regione prima di agire.

proteste a Taiwan
La legge sulla sicurezza nazionale imposta a Hong Kong dal PCC ha scatenato proteste su larga scala nella città. Le proteste hanno anche acceso il sentimento anti-cinese a Taiwan, la nazione insulare sotto costante minaccia dell’invasione comunista.  (Immagine:amazonaws/CC0.2.0)

Ciò che riporta il Global Times sulla chiamata tra Biden e Xi Jinping

Xi ha detto a Biden che Hong Kong e Taiwan non sono affari suoi, affermando che sono una questione di «sovranità e integrità territoriale». Xi ha avvertito di «non attraversare la linea rossa della Cina» e che un confronto sarebbe un disastro per entrambe le nazioni.
Nonostante ciò, il Global Times, affiliato al Partito Comunista Cinese, si è espresso in modo eccellente sulla telefonata dei due leader.

Ha osservato che Biden avrebbe dichiarato che la caratteristica più significativa degli Stati Uniti è la «possibilità» e che Xi «spera che tale possibilità porti i legami bilaterali in una direzione positiva». Biden e Xi hanno concordato di lavorare insieme per cooperare su questioni come il cambiamento climatico e il disarmo nucleare.

Aria di cooperazione tra Usa-Cina : Joe Biden e i legami con il PCC

«L’atmosfera anti-cinese è stata creata sotto il regno dell’ex presidente americano Donald Trump. Quindi Biden sta affrontando la pressione interna per evitare di avvicinarsi troppo alla Cina. Ma la scelta di organizzare la telefonata con il leader cinese durante il Capodanno cinese dimostra la volontà di Biden di migliorare i legami, e di tenere sotto controllo le divergenze», ha detto Li Haidong, professore presso l’Istituto di Relazioni Internazionali dell’Università degli Affari Esteri cinese.

«Come gesto di fiducia, martedì, Biden ha ritirato la politica degli Stati Uniti che richiedeva alle scuole e alle università americane di rivelare le loro collaborazioni con gli Istituti Confucio», ha riferito il Global Times. Gordon Chang, un esperto della Cina e ben noto per il suo libro«The Coming Collapse of China», ha sostenuto che la cooperazione va solo verso la direzione del regime comunista cinese. «Il partito comunista è stato molto chiaro. Dicono che se non cooperate con noi su tutto, non coopereremo su niente», ha detto Chang in un’intervista a Epoch Times.

Tradotto da: Monica Padoan

Articolo in inglese: https://visiontimes.com/2021/02/13/joe-biden-and-xi-jinping-talk-us-china-relations-in-phone-conversation.html