Cohousing: una piccola comunità intorno a te

COHOUSING: UNA PICCOLA COMUNITÀ INTORNO A TE

Il cohousing ha avuto inizio in Danimarca negli anni ’60. (Immagine: pixabay / CC0 1.0)

Siamo così concentrati sulla nostra vita indipendente che spesso tendiamo a sentirci isolati e soli. Ciò di cui le persone hanno bisogno è una vita sociale che allontani la solitudine. Nel Regno Unito, il cohousing sta diventando sempre più popolare e non è dovuto solo all’aumento dei prezzi delle case. Si desidera vivere quel senso di comunità, quel senso di appartenenza e godere del supporto di altre persone.

Che cos’è il cohousing?

Il cohousing ha avuto inizio in Danimarca negli anni ’60. Rispetto alle comuni, una comunità di cohousing è composta da case private che condividono uno spazio in cui possono incontrarsi, mangiare insieme e condividere le risorse. Questa comunità intenzionale incoraggia le interazioni tra i membri. Ogni casa conserva tutti i servizi privati ​​come un bagno e una cucina privata e ogni membro ha accesso alla casa comune, dove sono condivisi servizi come una grande cucina, una sala da pranzo, una lavanderia e alcune strutture ricreative. Inoltre, c’è uno spazio esterno per le passerelle, i parcheggi, i parchi, i prati e i giardini. Una sua parte essenziale è lo spazio verde per il giardinaggio, il gioco e la socializzazione.

Di solito in una cohousing ci sono dalle 10 alle 40 persone, dai giovani agli anziani. Chiunque può unirsi, che si tratti di una famiglia, una coppia o persone single. Tutti hanno voce in capitolo e ogni decisione per lo sviluppo della comunità si basa sul consenso.

L’impegno civico è la caratteristica principale del cohousing. (Immagine: pixabay / CC0 1.0)

Le comunità di cohousing sono di diversi tipi. Quella urbana che assume la forma di complessi condominiali o una fila di case a schiera. La comunità ad uso misto in cui la terra è occupata da imprese e spazi pubblici. Quelle suburbane e rurali, che si distinguono per gli spazi più ampi. E infine quella senior, che si rivolge a persone in età pensionabile. Forgebank a Lancaster, Thundercliff Grange, la più antica comunità di cohousing nel paese, e Cannock Mill a Colchester, nell’Essex, sono un esempio di comunità di cohousing nel Regno Unito.

Benefici del cohousing

L’impegno civico è la caratteristica principale del cohousing. Secondo una ricerca nel Regno Unito, il senso di comunità, il sostegno e l’assistenza reciproca sono alcune delle principali motivazioni dei membri a unirsi e rimanere nella comunità. l progetti comuni, le attività e la collaborazione nel prendere decisioni da parte dei membri promuovono queste qualità.                                                                                                     

I benefici sociali e ambientali che ne derivano sono un’ottima alternativa ad una casa convenzionale. Il social network che è insito in questo schema abitativo è ottimo per le persone in età pensionabile, poiché ogni membro si prende cura e si sostiene a vicenda.

Il cohousing offre una grande opportunità per le persone di socializzare. (Immagine: pixabay / CC0 1.0)

Secondo un rapporto di Age UK nel 2014, circa 3,9 milioni di anziani nel Regno Unito hanno affermato che la televisione era la loro principale compagnia. La solitudine aumenta i rischi di morte del 26 percento. Il cohousing offre una grande opportunità per questa fascia di età di socializzare, uno dei motivi principali alla base della sua crescente domanda.

Il futuro

Melissa Fernández Arrigoitia, una ricercatrice presso la London School of Economics, ha affermato che il cohousing può essere adottato più facilmente a livello nazionale se la pianificazione, il finanziamento e lo sviluppo venissero agevolati. Infatti, in un suo rapporto elaborato insieme ai suoi colleghi, Cohousing: Shared Futures, raccomanda iniziative da parte del governo affinché fornisca ai gruppi interessati terreni più economici, specialmente nelle aree urbane. I costruttori sociali e privati ​​dovrebbero includere progetti di questo tipo negli sviluppi abitativi tradizionali del Regno Unito, prendendo esempi da Victoria, in Australia, dove si osserva un aumento degli alloggi comunitari.

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2020/04/08/cohousing-building-a-small-community-around-you.htm