Coronavirus: i 3 modi in cui si trasmette

CORONAVIRUS: I 3 MODI IN CUI SI TRASMETTE

Durante la conferenza stampa sulla prevenzione e controllo dell’epidemia al Governo Municipale di Shanghai, gli esperti sulla salute e prevenzione epidemica hanno detto che attualmente si identificano 3 modi in cui avviene la trasmissione del coronavirus: la trasmissione aerea, quella diretta e quella per contatto.

1.Coronavirus, via aerea

Con aerea si fa riferimento alle particelle solide e fini o alle goccioline liquide sospese nell’aria. Tali particelle sono stabili, disperse e invisibili ad occhio nudo. I ben noti mezzi di trasmissione attraverso goccioline avvengono nei casi in cui un paziente starnutisca, tossisca, o parli. In questo caso le gocce che contengono il virus vengono spruzzate all’esterno entrando negli occhi, naso, bocca, causando l’infezione.

Se le gocce sono di grandi dimensioni, non posso stare sospese in aria troppo a lungo. Esse cadono velocemente al suolo e non entrano in contatto con bocca e naso. Tuttavia, dopo che le gocce spruzzate evaporano, dei nuclei residui possono rimanere sul punto colpito. Se i nuclei delle gocce contaminate dal virus o le particelle di polvere possono restare sospese a lungo in aria, la loro inalazione potrà causare l’infezione, secondo quella che viene detta trasmissione area.

La differenza tra la trasmissione aerea e quella attraverso gocce dipende dalla distanza e il tempo della trasmissione. Quella attraverso le gocce richiede una distanza ravvicinata, ma lo spargimento aereo viaggia per lunghe distanze, incrementando il rischio della trasmissione senza contatto. Ad esempio, in una sala, una persona infetta che parla o semplicemente respira, può diffondere il virus a persone distanti più di 9 metri.

coronavirus

Quando all’interno di una sala una persona infetta parla o semplicemente respira, può diffondere il virus a persone distanti più di 9 metri. (Immagine: Screenshot/Youtube)

2. Coronavirus, via diretta

La trasmissione diretta può avvenire durante un bacio, un contatto sessuale, o una conversazione ravvicinata, tutti casi che possono diffondere il virus in modo diretto. Questo tipo si riscontra spesso tra famigliari o amici stretti.

3. Contatto

La trasmissione per contatto si riferisce al toccare un oggetto contaminato e prendere così l’infezione. In circostanze normali, quando le gocce tossite da un paziente cadono sulle superfici circostanti, i virus in esse non muoiono subito. Il coronavirus può vivere fino a 9 ore.

Inoltre, se qualcuno tocca l’oggetto contaminato con le mani, come nel caso di un tavolo, una maniglia, ecc. e poi si tocca la bocca, il naso o gli occhi, è molto facile che prenda l’ infezione.

Per prevenire la trasmissione per contatto indiretto, lavarsi le mani e disinfettarle risulta essere l’atto più importante. Prima di toccare la tua faccia con le mani, lavale con sapone o usa un gel a base di alcool e disinfetta regolarmente le superfici più comunemente utilizzate:

  • maniglia, tavolo, letto, sedia
  • superfici del bagno e lavello
  • ciotole, piatti, tazze
  • tastiera del pc, mouse, cellulare
  • giocattoli dei bambini

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2020/03/09/3-main-ways-the-coronavirus-is-transmitted.html