Dinastia Tang: il rimedio per i reni del ministro

Era il settimo anno di Yuanhe quando Li Moke, un magnate delle spedizioni del Regno Keling, udì parlare della malattia del ministro Zheng. Gli diede allora una ricetta insieme agli ingredienti medicinali prescritti.
Nella medicina tradizionale cinese (MTC) esiste un potente rimedio per i reni chiamato «prescrizione del ministro Zheng». (Immagine: Garry Knight / flickr/ CC BY 2.0 )

Nella medicina tradizionale cinese (MTC) esiste un potente rimedio per i reni chiamato «prescrizione del ministro Zheng». L’origine del nome è direttamente correlata al ministro stesso. Il morale della storia che accompagna questa ricetta è interessante e stimolante.

Durante l’era Yuanhe della Dinastia Tang, c’era un ministro soprannominato Zheng. All’età di 75 anni venne nominato governatore militare e inviato nella regione del Mare del Sud. All’arrivo si ammalò presto, poiché il luogo era umido e nella parte bassa della regione c’era poco sole. Non solo aveva problemi ai reni, soffriva anche di vari altri tipi di malattie. Aveva regolarmente un’acutizzazione dei sintomi, e capitava che lo affliggessero tutti simultaneamente.

fiori di loto
La regione era umida con pochissimo sole, il che ha provocato la riacutizzazione dello squilibrio renale del ministro e altri disturbi. (Immagine: Pixabay / CC0 1.0)

Il suo medico gli prescrisse molti rimedi, come la stalattite e l’ametista, ma nessuno di loro fu efficace.

Era il settimo anno di Yuanhe quando Li Moke, un magnate delle spedizioni del Regno Keling, udì parlare della malattia del ministro Zheng. Gli diede allora una ricetta insieme agli ingredienti medicinali prescritti.

Tutti i sintomi spariscono

Sulle prime il ministro Zheng divenne sospettoso ed esitò. Alla fine venne persuaso dal signor Li e assunse la medicina come ultima risorsa. Con sua grande sorpresa, nel giro di circa una settimana tutti i sintomi scomparvero.

Nel decimo anno di Yuanhe, il ministro Zheng tornò nella capitale e passò la ricetta ad altre persone. Ciò che è molto interessante è che l’ingrediente principale è l’umile noce. Si ritiene infatti che esse rafforzino i reni. La potenza di questa ricetta è aumentata grazie assunzione, assieme ad alcune noci, dellla Psoralea corylifolia.

Su Song, un rinomato farmacologo della Dinastia Song, una volta disse che alla gente piaceva mangiare le noci insieme alla Psoralea corylifolia come medicina per i reni.

noci
Considerata una potente ricetta per i reni, mangiare noci è anche molto salutare per il cuore e favorisce la funzionalità epatica. (Immagine: secretchina.com)

Il guscio della noce assomiglia a un teschio umano, e una noce sgusciata sembra un cervello umano. Esse sono un ottimo rimedio per i reni. Durante il capodanno cinese le persone preparano un dolce tradizionale chiamato «Nougat alle noci margherite», principalmente a base di noci e datteri.

Sebbene le noci facciano bene ai reni, se esagerate possono generare gas gastrici in eccesso. Se le conservate troppo a lungo in frigorifero o a temperatura ambiente, inizia a colare olio dal guscio e diventano rancide.

Un rimedio per i reni, ma mai rancide

Non si dovrebbero mai mangiare noci rancide. Secondo il compendio della Materia Medica, le noci che trasudano olio sono velenose e potrebbero causare una serie di problemi di salute, inclusa la caduta dei capelli.

medico medicina tradizionale cinese
La medicina tradizionale cinese (MTC) offre altri rimedi derivati dalla prescrizione del ministro Zheng. (Immagine: kristoffer-trolle
Flickr / CC0 1.0)

Dalla Dinastia Tang sono derivate altre prescrizioni da quella originale del ministro Zheng. Tra queste ci sono le pillole Qing e le pillole Heqi, entrambi trattamenti per dolori lombari e alle gambe oggi conosciuti come sciatica.

Naturalmente, come accade con tutti i rimedi sulla salute, è sempre consigliabile consultarsi col proprio medico di fiducia.

Tradotto da: Andrea Murgia

Articolo in inglese: https://visiontimes.com/2021/01/05/tang-dynasty-ministers-kidney-remedy.html