Dipendente di Dominion legato al Partito Comunista Cinese

Il dipendente, Andy Huang, lavora attualmente come Core Infrastructure Manager dell'Information Technology presso Dominion Voting Systems. In precedenza, ha lavorato presso China Telecom per quattro anni tra il 1998 e il 2002. L'azienda è interamente gestita dal governo cinese.
addetto sondaggi schede elettorali
Un addetto ai sondaggi a Milwaukee, Wisconsin, conta le schede su un tabellone il 4 novembre 2020. (Scott Olson / Getty Images)

Dominion Voting Systems è uno dei maggiori fornitori di macchine per il voto negli Stati Uniti. Si è scoperto che un dipendente di Dominion in precedenza ha lavorato con una società di telecomunicazioni sostenuta dallo Stato cinese. Più di 30 stati americani, in occasione di queste elezioni, hanno utilizzato il software di Dominion. Vale anche per l’Arizona e la Georgia, dove si svolgono i riconteggi elettorali.

Dipendente di Dominion, ex dipendente di China Telecom

Il dipendente, Andy Huang, lavora attualmente come Core Infrastructure Manager dell’Information Technology presso Dominion Voting Systems. In precedenza, ha lavorato presso China Telecom per quattro anni tra il 1998 e il 2002. L’azienda è interamente gestita dal governo cinese.

Durante la sua permanenza presso China Telecom, Huang ha lavorato a diversi progetti. Tra questi il «Xiamen Metropolitan-are broadband network», «Xiamen IDC Project» e «OA Intranet Intranet progetto di riforma delle infrastrutture». L’esatto ruolo svolto da Huang in questi progetti non è noto. Huang ha anche lavorato con Cisco. È una società che ha contribuito in modo significativo alla creazione del Grande Firewall cinese.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti afferma che China Telecom è una società che collabora con l’esercito cinese da oltre 20 anni. L’hanno segnalata come vulnerabile all’influenza, allo sfruttamento e al controllo da parte di Pechino. Inoltre, si dice che le operazioni di China Telecom abbiano fornito agli attori statali del Partito Comunista Cinese (PCC) l’opportunità di impegnarsi in attività di spionaggio informatico. Oltre che di sviamento e di interruzione delle comunicazioni statunitensi.

Inoltre, il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti e diverse altre agenzie federali avevano chiesto il divieto totale di China Telecom in aprile. QUesto, a causa di problemi di sicurezza nazionale. Da quando la sua storia con China Telecom è diventata di dominio pubblico, Huang ha cancellato sia China Telecom che Dominion come datori di lavoro dal suo profilo LinkedIn.

Dominion sotto esame

Non è solo la storia lavorativa di Huang che ha messo Dominion sotto controllo per possibili frodi elettorali. Uno degli avvocati che ha lavorato nella campagna di Trump, Sidney Powell, ha recentemente intentato due cause per presunti «massicci brogli elettorali» negli Stati del Michigan e della Georgia. Sebbene Dominion non sia l’imputato nelle cause legali, i prodotti dell’azienda li hanno menzionati.

«Ora abbiamo prove di informazioni provenienti dai sistemi che vanno in tre o quattro diversi paesi stranieri durante il periodo delle elezioni, questi stessi paesi avrebbero potuto guardare le votazioni in diretta e cambiare i numeri… Ci sono prove significative di interferenze straniere dai peggiori paesi comunisti della Terra con le nostre elezioni», ha detto Powell in un’intervista a Fox Business.

Anche l’esperienza di Dominion in materia di donazioni dei dipendenti sta mettendo in discussione la sua imparzialità. Novantasei dipendenti della società si sono identificati per aver fatto donazioni politiche. Il 96% di loro le hanno inviate a candidati Democratici. Si tratta di dipendenti che lavorano come responsabili dell’implementazione, specialisti della produzione di software, ingegneri di rete e così via, all’interno dell’azienda. Inoltre, pare che Dominion abbia un team di lobbisti. Tra loro un direttore della protezione del voto dell’era Obama e l’ex capo dello staff di Nancy Pelosi.

Tradotto da: Ilona Golebiewska

Articolo in inglese: https://visiontimes.com/2020/11/29/dominion-employee-previously-worked-for-chinese-state-company.html