Due giocatori di cricket crollano in campo tre giorni dopo l’annuncio che tutti i giocatori sono stati completamente vaccinati

I Windies hanno giocato in Pakistan il 2 luglio. Circa 1 ora e 52 minuti dopo la diretta televisiva, uno dei giocatori del club di cricket Jamacian è crollato improvvisamente sul campo e ha iniziato ad avere le convulsioni.
La giocatrice delle indie occidentali Chinelle Henry effettua una caduta durante la seconda venti20 (T20) match tra le squadre di cricket femminile del Pakistan e delle Indie occidentali al Southend Club Cricket Stadium di Karachi il 1 febbraio 2019. Henry e la sua compagna di squadra Chedean Nation sono crollate sul campo durante una partita televisiva contro il Pakistan ad Antigua il 2 luglio 2021, pochi giorni dopo che il club ha annunciato che la sua squadra aveva ricevuto entrambe le dosi del vaccino AstraZeneca. (Immagine: ASIF HASSAN/AFP tramite Getty Images)
La giocatrice delle indie occidentali Chinelle Henry effettua una caduta durante la seconda venti20 (T20) match tra le squadre di cricket femminile del Pakistan e delle Indie occidentali al Southend Club Cricket Stadium di Karachi il 1 febbraio 2019. Henry e la sua compagna di squadra Chedean Nation sono crollate sul campo durante una partita televisiva contro il Pakistan ad Antigua il 2 luglio 2021, pochi giorni dopo che il club ha annunciato che la sua squadra aveva ricevuto entrambe le dosi del vaccino AstraZeneca. (Immagine: ASIF HASSAN/AFP tramite Getty Images)

Due giocatrici della squadra di cricket delle Indie occidentali, sono crollate sul campo ad Antigua durante una partita televisiva con il Pakistan, tre giorni dopo l’annuncio del club secondo cui i giocatori avevano ricevuto entrambe le dosi di vaccinazioni COVID-19 . 

Il 29 giugno, la squadra, un club di cricket delle isole caraibiche soprannominato Windies composto sia da un gruppo maschile che femminile, ha annunciato su Twitter che più di 30 giocatori e membri dello staff del settore femminile hanno ricevuto una serie completa di iniezioni per il nuovo coronavirus SARS-CoV-2.

I Windies hanno giocato in Pakistan il 2 luglio. Circa 1 ora e 52 minuti dopo la diretta televisiva, uno dei giocatori del club Jamacian è crollato improvvisamente sul campo e ha iniziato ad avere le convulsioni.

primo crollo

Primo crollo

Mentre la donna giaceva supina e incosciente sul campo, i compagni di squadra sono accorsi in suo aiuto, chiamando il medico della squadra. Gli annunciatori erano sbalorditi e hanno potuto solo esclamare preoccupati “Wow“.

I giocatori e lo staff hanno chiamato una barella e il giocatore è stato portato in ospedale.

Dieci minuti dopo, a circa 2 ore e 2 minuti dall’inizio della trasmissione, una seconda giocatrice di Jamacian Windies è crollata fuori dal campo vicino allo spogliatoio mentre i giocatori aspettavano che il campo fosse scoperto a causa della pioggia battente. 

Quando è stata dispiegata una seconda barella, un presentatore ha chiesto “Non ho mai visto niente di simile. Cosa sta succedendo?”  Il secondo ha risposto: “C‘è qualcosa nell’aria. Non saprei. E’ un fatto insolito”.

Non l’ho mai visto a una partita di cricket prima“, ha osservato il primo presentatore.

Secondo Loop News , i giocatori sono stati identificati come Chinelle Henry e Chedean Nation. Loop ha affermato che le giocatrici erano coscienti e in condizioni stabili presso l’ospedale in cui venivano valutate. 

Le giocatrici sono state sostituite e la partita è continuata. I Windies hanno sconfitto con successo il Pakistan. Il capitano della squadra pakistana Javeria Khan, dopo la partita, ha espresso la speranza di un rapido e completo recupero per Henry e Nation, aggiungendo: “Tali incidenti sono tragici e possono agitare interi spogliatoi. Tanto di cappello alle Indie occidentali che si sono presentate e hanno completato la partita nonostante il grave incidente”.

Il 4 luglio, i Windies hanno pubblicato su Twitter due video delle giocatrici colpite affermando di essersi riprese.

In maggio, Henry dopo aver ricevuto la sua prima iniezione ha posato per un articolo promozionale dedicato all’approvazione del vaccino pubblicato sul sito Web del team. L’articolo dice che il club di Cricket West Indies ha collaborato con il governo di Antigua e Barbuda per distribuire le vaccinazioni. Si legge che il club sostiene “gli sforzi del governo per aumentare la consapevolezza dell’importanza di ricevere il vaccino per proteggere tutti dal virus COVID-19″.

L’iniziativa di pubblicità del vaccino dei Windies  è proseguita quando hanno annunciato che solo gli spettatori completamente vaccinati sarebbero stati autorizzati a partecipare alla partita contro il Pakistan il 30 giugno. “I tifosi che acquistano i biglietti dovranno presentare la loro documentazione di vaccinazione e la carta d’identità nazionale ai rappresentanti del Ministero della Salute al fine di convalidare il loro stato di vaccinazione e permettere l’ingresso al campo. Nell’annuncio si legge inoltre che “I fan sotto l’età di 18 anni non saranno autorizzati ad acquistare i biglietti o entrare nelle sedi,” e che all’aperto i fan dovranno rimanere completamente mascherati”. 

Il 6 luglio, i Windies hanno similmente annunciato che solo le persone completamente vaccinate avrebbero potuto assistere alla partita del club maschile delle Indie Occidentali a St. Lucia, in Australia.

Il sito web ufficiale del Ministero della Salute, del Benessere e dell’Ambiente di Antigua e Barbuda afferma: “Se le bugie e i miti sui vaccini si diffondono così tanto che molte persone decidono di non farsi vaccinare, più persone potrebbero morire e la pandemia durerà più a lungo“.

È importante verificare le affermazioni che ascolti, con fonti di informazione affidabili e condividere buone informazioni con gli altri. Ci sarà bisogno di tutti per combattere la disinformazione mortale”.

La sezione FAQ del sito web fa riferimento alla variante AstraZeneca del vaccino. 

Antigua e Barbuda hanno una popolazione di circa 97.000 abitanti e hanno distribuito quasi 64.500 dosi singole secondo i dati Reuters. Dall’inizio della pandemia, secondo i dati di Google, le isole hanno registrato 1.264 test PCR positivi e 42 decessi associati a COVID-19. 

Secondo Our World in Data , dal 5 maggio il numero di casi giornalieri confermati è stato costante tra zero e due.

Ad aprile, un’altra isola dei Caraibi, St. Vincent, ha richiesto ai residenti di accettare una dose del vaccino AstraZeneca prima di poter evacuare durante un’eruzione del vulcano La Soufriere.

Tradotto da: Monica Padoan

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2021/07/07/cricket-players-collapse-vaccine.html