Firmate leggi in Florida per educare alle insidie ​​del comunismo e per la libertà di parola nelle scuole

"È evidente che abbiamo bisogno di migliorare l'educazione civica dei nostri studenti per prepararli al futuro della loro vita", ha dichiarato De Santis in una nota.
Il governatore della Florida Ron DeSantis parla durante una tavola rotonda di atletica leggera. (Immagine: Don Juan Moore/Getty Images)
Il governatore della Florida Ron DeSantis parla durante una tavola rotonda di atletica leggera. (Immagine: Don Juan Moore/Getty Images)

Il 22 giugno, il governatore della Florida Ron DeSantis ha firmato tre disegni di legge sull’istruzione. Uno di essi è l’HB5, il cui obbligo è di insegnare agli studenti delle scuole superiori il comunismo e il totalitarismo. Gli altri due disegni di legge sono l’SB 1108 e HB 233. Promuovono la conoscenza civica tra gli studenti per garantire la libertà di pensiero nei college e nei campus universitari.

Introdotto dal rappresentante repubblicano Jack Zika, l’HB5 richiede al Dipartimento dell’Educazione della Florida (BOE) di sviluppare un curriculum di educazione civica integrato per gli studenti delle scuole pubbliche. Contribuirà allo sviluppo della responsabilità civica.

Inoltre, il disegno di legge ha anche istituito il “Portraits in Patriotism Act”. Esso richiede al DOEdi curare le risorse di storia orale che integrino nel curriculum di educazione civica le testimonianze personali di diversi individui, in grado di dimostrare qualità civiche, compresi i resoconti in prima persona delle vittime delle filosofie di governo di altre nazioni, in modo tale da confrontarle con quelle degli Stati Uniti“, si legge nella sintesi ufficiale della legge.

Il testo del disegno di legge, dichiara che alle scuole pubbliche sarà richiesto di integrare una discussione comparatinva delle ideologie politiche, compreso il comunismo e il totalitarismo. Queste ideologie sono in “conflitto con i principi di libertà e democrazia” che costituiscono i principi fondanti degli Stati Uniti d’America.

I nostri studenti impareranno da un curriculum di educazione civica integrato che confronta i nostri diritti e libertà con luoghi in cui non esistono come la Cina e la Corea del Nord”ha twittato DeSantis.

In una conferenza stampa, il governatore ha spiegato che gli studenti devono capire perché le persone sfuggono alle dittature totalitarie e comuniste e rischiano la vita per venire in America e stabilirsi in Florida.

L’SB 1108 richiede agli studenti di scuole di college e universitari di sottoporsi a una valutazione di cultura civica e a un corso di educazione civica per laurearsi. Prima di questo disegno di legge, gli studenti dovevano sottoporsi solo a uno di questi due requisiti. Gli studenti delle scuole superiori dovranno solo sostenere una valutazione di alfabetizzazione civile. Se superano il test, lo studente sarà esentato dal dover sostenere un test di educazione civica all’università o al college.

Il disegno di legge richiede inoltre che gli studenti della scuola pubblica dell’11° e 12° grado, siano sottoposti a un programma di sviluppo del carattere. Questo “includerà istruzioni sul voto utilizzando la scheda elettorale uniforme per le elezioni primarie e generali”.

La triste realtà è che solo due americani su cinque sono in grado di nominare correttamente i tre settori del governo, e più di un terzo degli americani non sa nominare nessuno dei diritti garantiti dal primo emendamento. È evidente che abbiamo bisogno di migliorare l’educazione civica dei nostri studenti per prepararli al futuro della loro vita”, ha dichiarato DeSantis in una nota.

HB 233 è progettato per garantire che i college e le università della Florida proteggano la libertà di espressione di vari punti di vista nei loro campus. Richiede alle istituzioni educative di condurre valutazioni annuali sulla diversità dei punti di vista e sulla libertà intellettuale. Per fare ciò sarà utilizzato un sondaggio adottato dal Consiglio di Stato per l’istruzione (SBE). Alle istituzioni è vietato proteggere studenti, personale o docenti dal libero pensiero.

Il disegno di legge inoltre “autorizza lo studente a registrare video o audio delle lezioni in classe per uso educativo personale, in connessione con un reclamo all’istituzione pubblica di istruzione superiore dove la registrazione è stata fatta, o come prova in, o in preparazione per, un procedimento penale o civile“.

DeSantis ha affermato che desidera che le università della Florida si concentrino sul rigore accademico e sul pensiero critico. Lo stato non vuole che queste istituzioni diventino “focolai di ideologie stantie”. Il governatore ha ribadito che gli studenti non devono essere difesi dalle idee e che il discorso del Primo Emendamento deve essere praticato nei college e nelle università.

All’inizio di giugno, DeSantis ha firmato un disegno di legge che combattere l’influenza comunista cinese nel settore dell’istruzione in Florida. Il disegno di legge vieta alle istituzioni accademiche superiori di stipulare accordi con entità sostenute o vicine al Partito comunista cinese.

Tradotto da: Monica Padoan

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2021/06/30/florida-governor-signs-bills-to-educate-students-on-the-pitfalls-of-communism-and-to-protect-free-speech-on-campus.html