Frequenze armoniche sgorgano dalla piramide di Giza

frequenze armoniche sgorgano dalla piramide

La Grande Piramide di Cheope è la sola delle sette meraviglie del mondo antico che sia giunta fino a noi; la sua bellezza e il suo mistero si aprono a conoscenze sempre più vaste.


Alcuni scienziati hanno determinato che, sia la camera che il sarcofago e diversi punti della piramide, hanno proprietà matematicamente perfette che originano un’acustica molto speciale.


Hanno scoperto infatti, attraverso delle accurate ricerche, una misteriosa «vibrazione» di 438 Hertz nel sarcofago situato nella Camera del Re: ciò indicherebbe che gli egiziani avevano una gran conoscenza della musica e delle frequenze e che riuscissero a connettersi con le energie del Creato.

Possiamo notare nello specifico, come Il musicista Paul Horn ( diplomato al Conservatorio di musica di Oberlin e laureato alla Manhattan School of Music), abbia scoperto questo insieme ad alcuni scienziati coinvolti nella ricerca; anch’essi convinti che questo tipo di vibrazione contribuisca all’apertura di «Portali Dimensionali o Stargate».


E’ stata scoperta anche una pietra contenente cristalli di quarzo che emanano un campo elettromagnetico a bassa intensità. Ciò sta a significare inoltre, che queste frequenze venivano utilizzate dagli egiziani per influenzare in modo positivo le persone che entravano in questo misterioso ambiente.

La frequenza dei 438 Hz veniva utilizzata nell’antichità come mezzo per indurre uno stato meditativo e storicamente venne impiegata in alcuni teatri e corti europee, che fissa la centrale a 432 Hz come accordatura aurea o scientifica.


LE QUATTRO FREQUENZE FONDAMENTALI DI OSCILLAZIONE UNIVERSALE

Si intende allora che le frequenze tra i 432 e 440 Hz, quindi compresa la frequenza dei 438 Hz, siano parte delle quattro frequenze di oscillazione universale, connesse armonicamente ai toni di risonanza della Grande Piramide di Giza e le basi del DNA. Indicano come questo campo può essere collegato a tutto, dalle conchiglie nautilus alle opere degli antichi.

frequenze armoniche sgorgano dalla piramide di giza

(Foto di Gerd Altmann da Pixabay)


Infatti 438 Hz potrebbero contribuire all’apertura dei famosi e piccoli Portali chiamati «Ringole».


«I Ringole si manifestano a livello del DNA creando l’apertura di un portale dimensionale che avviene anche durante la fase di meditazione».


«Quindi, la Grande Piramide di Cheope, è stata costruita pensando al Principio dell’Allineamento Armonico!»


«Perdipiù, le sue frequenze sono sub-soniche, fino a ½ hertz. Ciò porta a pensare come questo, potrebbe servire per accoppiare armonicamente la piramide con la colla sonora dell’Universo e della Terra».


«Le frequenze specifiche sono relative al corpo coinvolto. Solo il Principio dell’Allineamento Armonico è assoluto in tutto l’Universo».


«Ma le vibrazioni sonore registrate nei luoghi sacri come ad esempio a Stonehenge, oppure nella Piramide del Sole in Bosnia o nelle Piramidi in Egitto e in Sud America, sono accordate armonicamente con la risonanza della Terra, un fatto apparentemente intrinseco alla saggezza antica in una grande diversità di culture».


«Come i suoni dei flauti sacri dell’Oregon, queste sono le frequenze responsabili dei Quattro Percorsi per la Luce e la Verità e sono le forze guida per tutto ciò che abbiamo studiato e sperimentato», afferma Massimo Fratini di «segni dal cielo magazine».


Queste, si manifestano nel Reame Fisico come le quattro forze in natura, le quattro stagioni, i quattro campi energetici e gli elementi antichi, le quattro funzioni filosofiche, le quattro nobili verità, hanno tutte la loro origine nelle Quattro frequenze di Dio.