Gli effetti curativi e miracolosi della musica

Per gli individui, la musica giusta ed elegante può nutrire il morale, avere effetti curativi, promuovere nobili aspirazioni, coltivare la mente e prolungare la vita. Su scala più ampia, aiuta a governare la nazione, istruire il popolo e portare pace e prosperità allo stato.
La musica tradizionale antica era nota per avere effetti curativi e per avere la capacità di guidare le persone e promuovere la bontà. (Immagine: Charles Parker tramite Pexels )

Durante la seconda guerra mondiale, gli ospedali da campo dell’esercito americano erano pieni di soldati feriti. Nella stagione calda, il tasso di mortalità e di infezione chirurgica era molto alto, anche il morale tra i feriti era basso, con orde di zanzare e una grave carenza di medicinali. In queste circostanze, un dottore suonava la musica che tutti preferivano.

La musica ebbe davvero degli effetti curativi. Infatti, dopo che i malati e i feriti la ascoltarono, i tassi di infezione e di mortalità calarono drasticamente, e il periodo di guarigione chirurgica si accorciò notevolmente.

Gli antichi cinesi, già da tempo hanno attribuito alla musica la capacità di guarigione. Il carattere che significa “medicina è yao (藥), che deriva da yue (樂), che significa “musica”. Zhu Zhenheng, un famoso dottore della Dinastia Yuan, una volta disse che “la musica è anche medicina”.

I documenti storici cinesi mostrano testimonianze di guarigione delle malattie attraverso la musica che risalgono molto più indietro nel tempo. Per esempio, gli Annali della Primavera e dell’Autunno del Maestro Lü – Musica degli Antichi, scritti nel 239 a.C., descrivono l’uso della danza e della musica per regolare i disturbi causati dalla tensione dei muscoli e delle ossa legati all’energia della depressione.

Il Giardino delle persuasioni , scritto prima del 700 a.C., contiene registrazioni di uno sciamano Hmong, di una tribù aborigena di 5.000 anni fa, che suonava un flauto di bambù per curare i suoi pazienti. 

Un famoso poeta della Dinastia Tang, Bai Juyi (772-846), scrisse una poesia sulla guarigione dei disturbi con la musica: “Un suono arriva alle orecchie e tutto lascia il cuore”.

Gli effetti riparatori della musica

Gli antichi cinesi ritengono che: per curare una malattia, bisogna cercare la radice. La parola “radice” si riferisce a yin e yang. Secondo il taoismo, yin e yang sono le leggi dell’universo, l’origine di tutte le cose e la forza trainante fondamentale dietro la crescita e la scomparsa di ogni cosa in natura.

Negli Annali della Primavera e dell’Autunno del Maestro Lü – Grande Musica, era scritto: “L’origine della musica è lontana. Nasce dai cambiamenti ed è radicata nel Dao. Il Tao fa sorgere il cielo e la terra, e il cielo e la terra producono lo yin e lo yang. … la musica è il prodotto dell’armonia del cielo e della terra, e la sintonia di yin e yang”.

Gli antichi cinesi credevano che la musica avesse origine dalla Via, o Tao, e provenisse dalla duplice interazione di yin e yang. Corrisponde ai cinque elementi del cielo, alle cinque stagioni della terra (con la stagione estiva divisa in estate e fine estate), e ai cinque organi dell’uomo. La musica è dunque l’uso di suoni modellati dall’esterno per riconciliare lo yin e lo yang nel corpo umano, raggiungere l’equilibrio e conformarsi allo stato naturale dell’unità divina.

Il classico di medicina interna dell’Imperatore Giallo – Su Wen dice: “Ci sono cinque toni in cielo e cinque organi nell’uomo”. Gli antichi svilupparono una scala pentatonica, associando i cinque toni di gong , shang , jue , zhi e yu (宫 商 角 徵 羽) – equivalenti a do, re, mi, sol e la della musica occidentale – con i cinque principali organi definiti nella medicina tradizionale cinese:

il fegato corrisponde al tono jue (角), poiché la musica composta attorno a questo tono è descritta come alta e lunga. Il cuore è correlato a zhi (徵), un tono che attinge alla passione. Il tono gong(宫) corrisponde alla milza, poiché è liscia e morbida, ei polmoni sono legati allo shang (商), perché è affilata e croccante. Infine, i reni corrispondono a yu (羽), che è convincente e chiaro. I toni interagiscono tra loro per regolare la vitalità dei cinque principali organi del corpo umano.

Ciò corrisponde anche ai cinque elementi: legno (fegato), fuoco (cuore), terra (milza), metallo (polmoni) e acqua (reni), sotto i quali sono classificati anche ciascuno degli organi secondari.

Nel processo di ascolto, le proprie emozioni, il ritmo e la frequenza dei toni e le vibrazioni regolari tra i cinque organi possono ottenere l’effetto di regolare il proprio spirito e liberare i meridiani.

La musica giusta ed elegante coltiva la mente ed ha effetti curativi

Shi Kuang, un famoso musicista, durante il periodo delle Primavere e degli Autunni (dal 771 al 476 a.C.), compose un antico brano strumentale intitolato “Neve bianca all’inizio della primavera”. Inizialmente si diceva fosse una melodia per la cetra a cinque corde ordinata dall’Imperatore Celeste alle fate. Dopo averla sentita, Shi Kuang la incise nella composizione. Secondo la “partitura magica segreta”, “Inizio di primavera” è nella tonalità di gōng; “Neve bianca” è nella tonalità di shāng.

La musica composta nel tono gōng è solitamente aggraziata e grandiosa. Al contrario, il tema del tono shāng è morbido ma vigoroso, esaltando un temperamento lirico e gentile e un temperamento positivo e determinato allo stesso tempo. 

“Inizio della primavera” assume il significato di primavera e brezza, esprimendo la grazia disinteressata del cielo a tutte le cose, mentre “Neve bianca” porta il significato di inverno con la neve e il bambù, che rappresentano il portamento virtuoso della terra. Solo le persone con una virtù all’altezza del cielo e della terra possono eseguirlo.

L’ormai perduto Classico della musica, a cura di Confucio, ha istruito i lettori sull’uso della musica per regolare la moralità umana, coltivare le emozioni e armonizzare il qi e il sangue.

Gli antichi saggi, ad esempio, creavano rituali e musica non per soddisfare i desideri fisici, ma per purificare il male nei cuori delle persone ed espellere i pensieri impuri. 

La musica decadente incoraggia l’indulgenza nei piaceri materiali, la musica retta armonizza

La musica retta stimola la bontà innata e la protezione contro i desideri mondani che offuscano la vera natura dell’uomo, riportando le persone sulla retta via. I beni materiali portano sempre nuovi desideri, ma le cose esterne non possono soddisfare il cuore. La musica decadente incoraggia l’indulgenza nei piaceri materiali.

secondo gli “Annals of Music” negli Records of the Grand Historian , quando era in visita a Duke Ping, Duke Ling, ha sentito suonare la melodia di una cetra nel cuore della notte. Ha chiesto al suo musicista di imparare la canzone e suonarla per Duke Ping. Dopo aver ascoltato la canzone, il musicista Shi Kuang, che era presente alla corte, ha premuto le corde della cetra per interrompere la musica e ha detto: “Questo è il suono di uno stato in declino, non suonarlo oltre”. Ha spiegato che la canzone è stata composta da Shi Yan, che suonava melodie decadenti al re Zhou della Dinastia Shang.

In seguito il re Zhou perse il trono e il compositore venne esiliato e si suicidò con l’annegamento. Questa canzone, avvertì Shi Kuang, avrebbe indebolito il paese in cui è stata suonata.

Duke Ping insistette per ascoltare e ordinò a Shi Kuang di suonare qualcosa di ancora più triste. Shi Kuang lo esortò a non ascoltare pezzi così malinconici. Ma Duke Ping ascoltò comunque la musica. 

La prima volta che Shi Kuang la suonò, un oscuro presagio di 16 cigni neri apparve davanti al campo; la seconda volta che la suonò, tutti i cigni neri allungarono il collo, gridarono e sbatterono le ali. Il Duca lo trovò molto interessante e voleva ascoltare una melodia ancora più inquietante. Shi Kuang tentò di nuovo di persuaderlo a non ascoltare questo tipo di musica, ma il Duca pensò che, dato che stava invecchiando, avrebbe dovuto essere in grado di ascoltare quello che gli piaceva.

Shi Kuang non aveva altra scelta che suonare. Mentre stava suonando, si sollevarono dal cielo nuvole bianche, soffiò una tempesta, sollevando le tegole dal tetto e scese la pioggia. Tutti gli ospiti scapparono per salvarsi la vita. Il duca era così spaventato che si nascose dentro. Successivamente, ci fu una grave siccità nel regno di Jin e per tre anni non crebbe erba.

La musica aiuta a portare pace a una nazione

Per gli individui, la musica giusta ed elegante può nutrire il morale, avere effetti curativi, promuovere nobili aspirazioni, coltivare la mente e prolungare la vita. Su scala più ampia, aiuta a governare la nazione, istruire il popolo e portare pace e prosperità allo stato. 

D’altra parte, la musica caotica caratterizzata da un suono lussurioso e volgare può far cadere le persone in uno stato di disordine e indulgere in desideri carnali. Serve a danneggiare il corpo umano e corrompere l’intera nazione. Il rock and roll moderno è noto per il rumore forte e il suono caotico, che porta all’indulgenza personale e ad una vita dominata dai desideri. Come possiamo vedere, i musicisti rock spesso abusano di droghe, vivono in modo promiscuo e muoiono prematuramente.

Tradotto da: Monica Padoan

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2021/05/05/good-music-has-miraculous-healing-effects.html