Grandi leggende di Madri coraggiose dell’antica Cina

La cultura cinese è lunga 5 millenni. In questo lungo tempo, la Cina ha sviluppato bellissime leggende ricche di significato e alcune di esse parlano di madri coraggiose, dotate di grande virtù e saggezza.
Shen Yun
Esibizione di Shen Yun «Following the Country». (Immagine: Cina segreta )

Nella cultura cinese fin dai tempi antichi ad oggi sono numerose le testimonianze di madri coraggiose, dotate di grande virtù e saggezza. Gli spettacoli di Shen Yun Performing Arts hanno spesso rappresentato alcuni di questi personaggi degni di essere ricordati.

La madre del generale Yue Fei

Yue Fei è stato un noto generale cinese del 12° secolo d.C. vissuto durante la fine della Dinastia Song del Nord. In quel periodo la Cina fu invasa da popoli nemici del nord e il Paese aveva urgente bisogno di generali. Yue Fei che era adulto si trovò di fronte al dilemma. Se andare sul campo di battaglia per difendere il paese e combattere gli invasori o rimanere a casa per prendersi cura della sua anziana madre come la tradizione confuciana prevedeva.

La madre di Yue Fei lo vide molto combattuto tra la lealtà verso il Paese e la responsabilità filiale (pietà filiale). Così chiese al figlio di togliersi la camicia e con degli aghi da ricamo tatuò quattro caratteri cinesi sulla schiena di Yue Fei: «Lealtà per il Paese».

Con la benedizione di sua madre incisa sulla pelle come promemoria, Yue Fei partì per il campo di battaglia. Si assunse dunque il compito di difendere il Cina. Il generale Yue divenne un modello di virtù da imitare per tutto il popolo cinese.

L’eroina She Taijun

Durante la Dinastia Song, c’era un’eroina di nome She Taijun, che era un generale donna. In giovane età seguì suo marito sul campo di battaglia. Con il passare del tempo anche i suoi figli sposarono donne che erano anch’esse generali e ben preparate nelle arti marziali. She Taijun divenne il capo affermato della famiglia Yang, il cui coraggio e dedizione nell’affrontare le difficoltà sono stati tramandati di generazione in generazione.

generale donna She Taijun madri coraggiose
L’eroina della dinastia Song: il generale donna She Taijun (Immagine: Cina segreta )

Quando la Dinastia Song fu successivamente invasa, la famiglia Yang si recò sul campo di battaglia per difendere il paese. Lo fece fino all’amara fine, quando il nipote di She Taijun, l’ultimo discendente maschio, morì sul campo di battaglia. Di fronte all’avvicinarsi delle forze nemiche, She Taijin, che aveva ormai più di 100 anni, incoraggiò la vedova di suo nipote, Mu Guiying, a prendere il comando. Sotto il comando di Mu Guiying, le donne della famiglia Yang sconfissero i nemici e difesero la Dinastia Song.

Nella tradizione esistono anche altre storie di madri coraggiose, ancora più favolose e lontane dai campi di battaglia. Un esempio è la leggenda di San Shengmu. Costei era originariamente una dea del cielo. Un giorno scese sulla terra e mentre passeggiava in un giardino, incontrò un giovane studioso. Si due s’innamorarono e si sposarono avendo anche un figlio. Tuttavia il fratello di San Shengmu, la divinità Erlang, un giorno scoprì che sua sorella aveva violato una delle regole del Cielo che vietava di sposare un mortale. Andando su tutte le furie e come punizione confinò la sorella in una montagna.

Shen YUn Shushan Rescues Mother
Esecuzione di Shen Yun di “Shushan Rescues Mother”. (Immagine: Cina segreta )

San Shengmu aspettava in agonia che qualcosa potesse cambiare il suo destino. Così accadde che il figlio, una volta cresciuto, saputo della reclusione della madre nella montagna decise di trovare un modo di liberarla. La fortuna volle che incontrò un sacerdote taoista che gli insegnò i poteri magici e gli diede un’ascia celeste. Data battaglia a suo zio, Erlang, lo sconfisse con i poteri magici e con l’ascia divina spaccò la montagna dove era tenuta prigioniera sua madre ridandole la libertà.

Madri coraggiose dell’era contemporanea

Nello spettacolo di Shen Yun, la storia intitolata «Senza rimpianti» rappresenta invece storie reali di madri coraggiose di oggi in Cina. La storia narra della famiglia di una donna che ha subito persecuzioni illegali oltre che la morte del figlio a causa delle brutali torture del regime comunista cinese. Ha dovuto trovare il coraggio e la forza di continuare a vivere.

Lo spettacolo si apre in una giornata di sole in un villaggio in Cina dove la madre e il figlio stanno felicemente leggendo un libro insieme. Il libro lo Zhuan Falun, riguarda il miglioramento spirituale e morale attraverso la pacifica disciplina spirituale della Falun Dafa che ha come principi Verità, Compassione e Tolleranza. Tuttavia, nella Cina di oggi, coloro che praticano la Falun Dafa, (conosciuta anche come Falun Gong) subiscono gravi persecuzioni da parte del governo cinese. Nella rappresentazione teatrale di Shen Yun si vede la polizia cinese aggredire la madre e il figlio strappando loro il libro e nella collutazione uccidere il ragazzo. La madre con il cuore spezzato abbraccia il figlio morto ma in quel momento dal cielo si apre un mondo celeste, dove madre e figlio sono di nuovo uniti.

Shen Yun Mu Guiying is in a Charge
Esecuzione di Shen Yun di “Mu Guiying is in Charge”. (Immagine: Cina segreta )

Mencio e sua madre

Mencio visse nel quarto secolo a.C. e fu uno dei più grandi studiosi e pensatori della Cina. Oggi, dopo 2 mila anni, la storia della madre di Mencio, che cambia casa tre volte, mostra quanto sia influente questa storia, e illustra come le azioni della madre aiutarono Mencio a diventare uno studioso rinomato.

Poco dopo la nascita di Mencio, suo padre morì e la povera madre dovette affrontare le sfide di crescerlo da sola. Al fine di trovare un ambiente favorevole per suo figlio, si trasferì per tre volte dopo aver visto l’influenza che l’ambiente aveva sulla mente del figlio. Il primo trasloco fu vicino ad un cimitero, ma quando scoprì che suo figlio stava eseguendo delle cerimonie funebri, decise di spostarsi vicino al mercato. Poco dopo, trovò suo figlio che imitava i mercanti a contrattare, così fece le valigie e si trasferì in un posto vicino alla scuola. In questa terza casa, quando notò che suo figlio aveva preso l’abitudine di studiare, si sistemò definitivamente.

Questa storia non è apparsa sul palcoscenico di Shen Yun ma sarebbe una meravigliosa aggiunta al programma delle compagnia per il futuro essendo parte delle storie tradizionali di madri coraggiose che possono ispirare positivamente le persone.

Tradotto da: Fabio Cotroneo

Articolo in inglese: https://visiontimes.com/2018/09/08/stories-of-a-mothers-love.html