I Più Strani Pianeti Del Nostro Universo

stelle pianeti universo
All'interno della parte osservabile dell'universo, ci sono numerose anomalie, strani sistemi e viste meravigliose. (Immagine: tramite pixabay CC0 1.0)

Nel nostro universo le stelle e i pianeti non sono ordinatamente disposti nell’infinito. Nella sua parte osservabile, ci sono numerose anomalie, sistemi strani e spettacoli meravigliosi. Mentre, ciò che sta accadendo nella parte opposta rimane un’ipotesi. Ci hanno insegnato a conoscere i pianeti del nostro sistema solare e li conosciamo abbastanza bene. Ma guardando oltre il nostro sistema, scopriamo mondi completamente unici che sfidano le nostre teorie scientifiche. Diamo un’occhiata ad alcuni dei pianeti più strani che si trovano nel nostro universo.

Gliese 581c

Secondo gli scienziati, questo è uno dei 3 esopianeti più importanti in grado di contenere la vita. Gli esopianeti ruotano intorno ad altre stelle. In genere, sono difficili da osservare perché il bagliore della stella supera quello del pianeta e quindi non possono essere avvistati con i telescopi. Gliese 581c orbita attorno ad una stella nana rossa, ma non ruota sul suo asse. La Terra ruota sul suo asse quindi, ovunque ci troviamo sul pianeta, abbiamo sia il giorno che la notte. Per questo motivo, il lato di Gliese 581c che si affaccia sulla sua stella è estremamente caldo e l’altro lato è estremamente freddo. C’è una stretta striscia di regione abitabile in tutto il pianeta (proprio al centro) che è perfetta per la vita. Nel 2008 è stato inviato un messaggio dal nostro pianeta verso di esso, che si trova a 20 anni luce di distanza; si prevede che raggiungerà il pianeta intorno al 2029.

HD 188753 Ab

HD 188753 Ab si trova a circa 150 anni luce dalla Terra, nella costellazione di Cygnus (il Cigno). La cosa sorprendente di questo pianeta è che ha 3 stelle nelle sue vicinanze. Se si guarda il cielo da HD 188753 Ab, all’ora di punta si trovano 3 soli. Tutto sarebbe coperto da tre ombre e vi trovereste di fronte ad eclissi costanti mentre i soli si susseguono l’uno accanto all’altro. Gli scienziati hanno scoperto che queste disposizioni a più stelle sono state molto difficili da osservare e da studiare. HD 188753 Ab è molto grande, leggermente più grande di Giove.

HD 188753 Ab  pianeti  universo
La cosa sorprendente del pianeta HD 188753 Ab è che ha 3 stelle nelle sue vicinanze. (Immagine: Screenshot / YouTube)

GJ 1214b

A quarant’anni luce di distanza si trova GJ 1214b, il pianeta che gli scienziati chiamano «Mondo Acquatico». Come suggerisce il nome, il pianeta è coperto da un oceano senza terra, molto simile al pianeta visto nel film Interstellar. L’acqua che si trova sulla superficie di GJ 1214b esercita una pressione tale che il nucleo sarebbe coperto da uno spesso strato di ghiaccio solido. Si tratta di una forma di ghiaccio molto speciale, che nella comunità scientifica è chiamato Ghiaccio VII. Il GJ 1214b ha una massa sei volte superiore a quella della Terra e si suppone che sia troppo caldo per contenere la vita all’interno della sua spessa atmosfera.

Keplero 438b

La Terra ospita la vita perché si trova nella zona abitabile del sistema solare, non troppo lontano o vicino al sole. Quando gli scienziati cercano pianeti simili, uno dei primi fattori che considerano è se il pianeta si trova nella zona abitabile del suo sistema solare. Kepler 438b è un pianeta di questo tipo, che orbita intorno alla nana rossa Kepler 438. Scoperto nel 2015, questo esopianeta è 1,4 volte più grande della Terra, con una temperatura superficiale di 3.474 gradi. Ogni 100 giorni circa, il pianeta è soggetto a potenti radiazioni provenienti dalla sua stella, ma gli scienziati sperano che possa contenere la vita. Si trova a 460 anni luce di distanza dalla Terra ed è irraggiungibile dalla vista telescopica.

Kepler 438b  pianeti universo
Kepler 438b orbita intorno alla nana rossa Kepler 438. (Immagine: Screenshot / YouTube)

Kepler-1649c

A 300 anni luce dalla Terra si trova il pianeta Kepler-1649c, il pianeta della nostra lista che con più probabilità può contenere la vita. Ha dimensioni molto simili alla Terra e riceve il 75% della luce solare che riceviamo noi. Ciò significa temperature simili e si trova in una zona abitabile, notizia molto eccitante per gli scienziati. Un anno su Kepler-1649c dura circa 19 giorni sulla Terra. Secondo i calcoli, l’orbita del pianeta suggerisce un transito molto stabile intorno alla sua stella.

Anche se i calcoli scientifici possono causare errori quando si considerano distanze estremamente grandi, gli scienziati sperano di scoprire molti altri pianeti simili alla Terra nell’universo.

Tradotto da: Massimiliano Volpato

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2020/06/29/strangest-planets-in-our-universe.html