Il Governatore della Sicilia Musumeci pronto a chiudere centri di accoglienza

musumeci chiude centri accoglienza
Il presidente Musumeci firma l'ordinanza restrittiva.(Immagine: YouTube / Screenshot )

Un’ordinanza restrittiva regionale firmata nei giorni scorsi dal governatore della Sicilia Musumeci, il quale ha assunto misure ferme, che prevedono il trasferimento di tutti i migranti presenti nei centri di accoglienza dell’isola.

La regione siciliana è stata negli ultimi anni sotto la pressione della immigrazione clandestina, proveniente dalle coste del Nord Africa.


Un’ordinanza presentata, stando alle sue dichiarazioni, in nome della tutela della salute pubblica. La parte relativa alle materie sanitarie (e quindi anche in merito alle disposizioni sul virus del PCC) spetta alle Regioni.

«Entro le 24 di domani tutti i migranti presenti negli hotspot e in ogni centro di accoglienza della Sicilia dovranno essere improrogabilmente trasferiti in strutture fuori dall’isola» si legge nell’ordinanza.


Il Governo ha risposto in maniera contraria, dopo che Musumeci ha ordinato ai prefetti di rendere l’ordinanza esecutiva. Il Viminale ha espresso in una nota che spetta invece all’esecutivo gestire i fenomeni migratori. Adesso la situazione sembra in una fase di stallo.

Musumeci ribatte e sottolinea: «Noi andiamo avanti e non ci fermiamo perché dalla nostra parte c’è la gente che ha il coraggio delle proprie scelte e che come me non intende arrendersi. Roma lo sappia. Se ne sono capaci, vincano questa battaglia. Ma la vincano con la forza della ragione, non con la ragione della forza» come riportato da ANSA.


Intanto il Viminale fa sapere che sono 17.504 i migranti sbarcati in Italia dal primo gennaio al 25 agosto 2020, più del triplo di quelli arrivati nello stesso periodo dell’anno scorso.