Il Memoriale delle Vittime del socialismo in Texas è scomparso, per quale motivo?

In un'università del Texas, è scomparso un memoriale che commemora i 94 milioni di vittime del socialismo e comunismo. La stessa notte in cui è stato allestito.
Bandiera-monumento delle vittime del socialismo della Sam Houston State University.
Bandiera alla Sam Houston State University. Un monumento alle Vittime del Socialismo che commemora i 94 milioni di persone uccise dai regimi comunisti e socialisti, collocato dal gruppo studentesco Young Conservatives of Texas, è stato rimosso la stessa notte in cui è stato eretto, creando dubbi su chi lo abbia rubato e quali fossero le motivazioni. (Immagine: Aimee Wenskee via Flickr CC BY ND 2.0)

in un’università del Texas, la stessa notte in cui è stato allestito, è scomparso un memoriale che commemora i 94 milioni di vittime del socialismo e comunismo. L’amministrazione della scuola ha negato la responsabilità, mettendo in dubbio chi possano essere i responsabili e il motivo per il quale possa essere accaduto il fatto.

È avvenuto la sera del 23 febbraio, sul prato vicino al Lowman Student Center. Il gruppo di studenti Giovani Conservatori del Texas (YCT) della Sam Houston State University (SHSU) ha piantato 1000 bandiere rosse come parte del loro memoriale delle vittime del socialismo. Il mattino successivo le bandiere erano scomparse.

Johnny Uribe, il presidente della YCT, ha dichiarato a Campus Reform che dapprima ha creduto che lo avesse rimosso il personale dell’Università. Tuttavia, il 24 febbraio il personale ha confermato a Uribe che il memoriale aveva ricevuto l’approvazione dopo la richiesta fatta regolarmente. Inoltre nessuno lo aveva rimosso dalla facoltà.

Stephanie Knific, invece, è il direttore del marketing e delle comunicazioni della SHSU. Egli ha affermato a Campus Reform: «I funzionari hanno verificato con il servizio di manutenzione per vedere se avevano rimosso le bandiere, cosa che non hanno fatto. Inoltre, il personale ha controllato i cassonetti e i recipienti della spazzatura per vedere se trovavano le bandiere, ma senza alcun risultato».

Via e-mail, Knific ha spiegato a Vision Times che «i Giovani Conservatori hanno seguito tutte le procedure per ottenere la possibilità di esporre il loro memoriale e hanno ricevuto l’ approvazione il 10 febbraio».

Ha aggiunto inoltre che il giorno in cui la loro richiesta è stata approvata, la YCT si è informata sulla sicurezza supplementare per il memoriale, che però ha rifiutato, poiché l’Università fa pagare il servizio.

Il memoriale delle vittime del socialismo è un caso fantomatico?

Knific dice che il 26 febbraio la YCT ha presentato un rapporto al Dipartimento di Polizia Universitaria (UPD). Tuttavia, un mese dopo, l’indagine non ha ancora dato alcun risultato. Knific ha affermato: «Ad oggi, l’investigatore è riuscito a definire un arco di tempo e sostiene che qualcuno ha manomesso il display tra le 24:15 e le 3:05 del 24 febbraio», .

«Mentre il caso rimane aperto, nessuna informazione su testimoni, prove o sospetti hanno avuto risvolto».

100 bandiere rosse piantate per ricordare vittime del socialismo
Le 1000 bandiere rosse piantate in occasione del Memoriale delle Vittime del Socialismo per commemorare i 94 milioni di persone uccise da socialismo e comunismo. Sono state poste dal gruppo studentesco dei Giovani Conservatori del Texas della Sam Houston State University. (Immagine: tramite Young Conservatives of Texas)

Riguardo i colpevoli e le loro motivazioni, Uribe ha dichiarato a Campus Reform di sospettare del gruppo studentesco Giovani Socialisti Democratici dell’America (YDSA) della SHSU. Questo, perché un membro dell’YDSA gli ha detto di aver visto le immagini del memoriale passare nella chat GroupMe dell’organizzazione. Veniva deriso con commenti pieni di parolacce.

Un gruppo di giovani marxisti potrebbero essere i responsabili

Uribe ha ribadito via e-mail a Vision Times, la sua convinzione che un gruppo di studenti di sinistra del campus fosse il responsabile del fatto: «Doveva essere un gruppo di studenti di orientamento marxista, perché abbiamo una buona parte di liberali nel campus che parlano di socialismo e delle sue ‘meraviglie’».

Uribe ci ha detto di aver ricevuto il 24 marzo un aggiornamento da UPD, che ha anche coinvolto i membri del gruppo Black Lives Matter della SHSU. Il presidente della YCT ha affermato: «Purtroppo un sospetto al momento dell’indagine è impossibile da nominare perché la foto del memoriale è passata attraverso varie chat di GroupMe appartenenti a YDSA, Black Sam Lives Matter, e altri gruppi/studenti di sinistra».

Ha inoltre aggiunto che il detective dell’UPD «crede anche che vari studenti di queste organizzazioni si siano riuniti e abbiano rubato il memoriale senza che la loro leadership sapesse dei loro piani diabolici», e che i singoli membri «hanno comunicato i loro piani al di fuori delle chat di gruppo in modo che i loro leader non lo scoprissero».

Nessuna risposta è pervenuta da altre fonti

Vision Times ha raggiunto sia la YDSA che Black Sam Lives Matter per un parere, ma non ha ricevuto una risposta.

La SHSU sembra non abbia rilasciato una dichiarazione sul furto del memoriale delle vittime del socialismo. Quando abbiamo chiesto a Knific se questo evento avesse fatto scattare l’allarme fra i docenti sulla crescente influenza dell’ideologia di sinistra e dei gruppi socialisti nei campus americani, o se l’Università sarebbe stata così lenta nella risposta e nelle indagini sul vandalismo di un memoriale sponsorizzato da Democrat Socialists of America o Black Lives Matter, Knific ha risposto: «La Sam Houston State University non farà altri commenti perché la vicenda è sotto inchiesta».

Per quanto riguarda i Giovani Conservatori, Uribe dice che intendono sostituire il monumento e non lasceranno che il tentato sabotaggio li influenzi: «Sì, abbiamo intenzione di rifare il monumento perché crediamo che possano anche buttarci giù, ma ci rialzeremo più forti che mai!»

«Come si dice, ciò che non ti uccide ti rende più forte», ha precisato.

Tradotto da: Monica Padoan

Articolo in inglese: https://visiontimes.com/2021/03/28/victims-of-socialism-memorial-shsu.html