Il Regno Unito Bandisce La Rete 5G Huawei

Primo ministro inglese Boris Johnson
Il primo ministro del Regno Unito Boris Johnson. (Immagine: Wikimedia / CC0 1.0 )

Il Regno Unito bandirà la tecnologia Huawei dalla rete 5G britannica entro la fine dell’anno. E’ quanto afferma il primo ministro Boris Johnson, che si dice pronto ad estromettere gradualmente il suo utilizzo. «Non voglio una situazione in cui l’infrastruttura nazionale potrebbe essere controllata da un’agenzia di stato potenzialmente ostile. Dobbiamo valutare come procedere con grande attenzione», dichiara il premier.

Nonostante il consenso elargito a gennaio, il governo britannico fa dietrofront e riesamina il ruolo del colosso cinese. Secondo The Telegraph, Boris Johnson avrebbe difatti deciso di ridurre il numero di prodotti Huawei utilizzati sino ad arrivare ad una completa sostituzione dell’intera infrastruttura di telecomunicazione cinese. La decisione sarebbe inoltre supportata dalle sanzioni statunitensi su Huawei, che precludono alla società l’utilizzo di tecnologie basate su brevetti americani.

La GCHQ, l’agenzia governativa che si occupa dell’intelligence e della cibersicurezza (Government Communications headquarters), sta analizzando la situazione e dovrebbe presentare rapporto già nei prossimi giorni. In Francia, si è già provveduto a limitare l’impiego della Huawei e delle tecnologie cinesi per un massimo di otto anni.

«Incoraggiamo gli operatori che non utilizzano Huawei – ha sottolineato Guillaume Poupard, direttore generale dell’Agenzia nazionale per la sicurezza dei sistemi informatici (Ainssi) – a non farlo, perché questo è un po’ il senso naturale delle cose. A quelli che l’utilizzano già concederemo autorizzazioni della durata fra i tre e gli otto anni», come riportato dal Corriere della Sera.