Iniziare A Mangiare Ghiande: Alcune Buone Ragioni!

Le ghiande erano un cibo tradizionale di molte tribù, in particolare quelle dei nativi americani che vivevano in California e data la loro facile conservabilità erano il vero e proprio cibo di scorta, ne venivano quindi conservate in grandi quantità.
ghiande
Le ghiande sono noci prodotte dagli alberi di quercia e in passato sono state un alimento di base per numerose popolazioni.  (Immagine: tramite pixabay CC0 1.0)

Perché iniziare a mangiare le ghiande? Perché sono le noci degli alberi di quercia, in passato alimento di base per varie tribù. Oggi, le ghiande sono state sostituite da prodotti di base come il grano, il riso, l’orzo e così via. Tuttavia, ci sono buone ragioni per cui dovreste considerare l’idea di inserire le ghiande nei vostri pasti, in quanto forniscono eccellenti benefici per la salute.

Perché mangiare ghiande

In termini di nutrizione, soli 30 grammi di ghiande offrono 144 calorie, 2 grammi di proteine, 9 grammi di grassi, 4 grammi di fibre e 15 grammi di carboidrati. Inoltre, soddisfano il 44 per cento della dose giornaliera di riferimento (RDI) di vitamina A, il 20 per cento della vitamina E, il 19 per cento di ferro e manganese, il 12 per cento di potassio e il 10 per cento della vitamina B6.

Sono ricche di antiossidanti che possono proteggere le cellule dai danni causati da molecole chiamate radicali liberi. Diversi studi di ricerca hanno dimostrato che una dieta ricca di antiossidanti può prevenire malattie croniche come le malattie cardiache, il diabete, alcuni tipi di cancro e così via. Uno studio condotto sui ratti ha scoperto che un estratto di ghiande riduce l’infiammazione nelle creature che hanno subito danni riproduttivi. Più di 60 composti antiossidanti benefici sono stati identificati nelle ghiande, tra cui la quercetina, catechina, resveratrolo e acido gallico.

Le ghiande contengono fibre che forniscono nutrimento ai batteri nell’intestino, rendendo così più facile il processo digestivo. Uno squilibrio di tali batteri è detto di essere uno dei motivi per il diabete, l’obesità e le malattie intestinali. In uno studio che ha esaminato 23 adulti con indigestione per un periodo di 2 mesi, coloro che hanno consumato 100 mg di estratto di ghianda al giorno sono stati trovati ad avere meno dolori allo stomaco rispetto alle persone che hanno preso capsule di amido di mais.

batteri intestino
Un’immagine di batteri nell’intestino.
Quando i batteri nell’intestino sono nutriti da fibre, il processo digestivo è più facile. (Immagine: Screenshot / YouTube)


Ottime per la pelle e le ossa, riparano i tessuti

Se siete preoccupati per la salute della vostra pelle, le ghiande possono aiutare anche in questo caso. Fate bollire o immergete alcune ghiande e applicate l’acqua che ne risulta sulla vostra pelle. In questo modo si attenuano le eruzioni cutanee e le ustioni e si riduce anche l’infiammazione causata dalle ustioni. L’acqua ricca di sostanze nutritive può essere usata per guarire ferite e tagli. La presenza di calcio, potassio e fosforo nelle ghiande aiuta a rafforzare le ossa e a prevenire l’insorgenza dell’osteoporosi. Essendo ricche di proteine, le ghiande possono anche svolgere un ruolo cruciale nella riparazione dei tessuti danneggiati e nello sviluppo di nuovi tessuti.

Alcuni ritengono che le ghiande possano essere dannose a causa della presenza di tannini. Si tratta di un’idea sbagliata. Anche se i tannini possono essere nocivi se ingeriti in grandi quantità, in genere non è mai consigliato mangiare ghiande crude. Una volta inzuppate o bollite, la maggior parte dei tannini si disperdono e le ghiande di solito diventano sicure da mangiare. Dopo tutto, molte comunità hanno mangiato ghiande per migliaia di anni. Se mangiare ghiande fosse stato tanto dannoso quanto propagato, queste comunità le avrebbero abbandonate come cibo vitale già da tempo.

I lati negativi

In primo luogo, non si dovrebbero mai mangiare ghiande crude perché contengono tannini che possono causare danni al fegato e tumori. In secondo luogo, le ghiande possono causare reazioni avverse nelle persone allergiche alle noci degli alberi. Infatti, si ritiene che quasi l’1,2 per cento della popolazione americana sia affetta da questa condizione. Le reazioni possono variare da un lieve prurito a gravi difficoltà respiratorie.

ghiande ramo
Ghiande che crescono su un albero.
Le ghiande non dovrebbero essere mangiate da persone allergiche alle noci. (Immagine: tramite pixabay CC0 1.0)

Il consumo eccessivo di ghiande può causare l’avvelenamento, noto anche come tossicità della quercia, che può causare problemi renali e gastrointestinali. Alcune persone potrebbero non sentire questi effetti gravi, ma potrebbero comunque soffrire di mal di stomaco e nausea.

Tradotto da: Monica Padoan

Articolo in inglese: https://visiontimes.com/2020/10/11/heres-why-you-should-consider-eating-acorns.html