Inondazioni mortali nella Cina meridionale e centrale causano perdite economiche di milioni

Dato che questo è solo l'inizio della stagione delle piogge in molte parti della Cina, si prevede che le inondazioni provocheranno l'aumento delle perdite di proprietà, delle perdite economiche e morti dei cittadini.

Il clima estremo sta colpendo da settimane numerose province nelle regioni meridionali e centrali della Cina, causando una quantità imprecisata di danni e provocando numerosi morti e decine di dispersi, mentre infligge milioni di dollari di perdite economiche dirette.

Nella provincia di Sichuan, più di 500.000 persone sono state colpite da piogge torrenziali che hanno portato all’evacuazione di quasi 110.000 persone in sette città della provincia.

Le autorità della provincia sotto attacco hanno alzato il livello di allerta ad arancione. Questo, a causa delle incessanti tempeste di pioggia che persistono nella provincia dal 9 luglio. Si stima che a causa delle inondazioni ci sia stata una perdita economica diretta di 274 milioni di dollari nella regione in Cina.

L’amministrazione meteorologica cinese, in un aggiornamento di domenica 11 luglio, ha affermato che erano previste forti piogge e temporali a Pechino Tianjin insieme alle province di Hebei, Shanxi e Shandong. Non sarebbero cessate fino alle 20:00 di lunedì. 

Le autorità locali sono state invitate a regolare i loro livelli di risposta di emergenza in base alle loro condizioni locali. Sono state anche incaricate di rafforzare i propri sforzi di monitoraggio e previsione meteorologica.

Tre squadre di lavoro sono state inviate a Shanxi, Hebei e Pechino per assistere le autorità locali che subiscono le inondazioni.

L’ufficio per la gestione delle emergenze di Ya’an, nella provincia del Sichuan, ha dichiarato che l’inondazione nel Sichuan ha provocato la morte di sei persone, lasciandone altre cinque disperse, secondo quanto riportato dal China Daily.

Per dodici ore, tra le 8:00 e le 20:00 di lunedì 12 luglio, forti piogge hanno colpito la zona gonfiando il fiume Qingyi e i fiumi Mingshan, Lushan e Baoxing.

La stazione meteorologica di Mingshan ha riportato precipitazioni di 187 millimetri all’ora durante la tempesta. Si stima che 2.244 millimetri di pioggia siano caduti nella regione in sole dodici ore.

Quasi 1 milione di persone colpite dalle inondazioni nel Guizhou

Nella provincia cinese di Guizhou più di 954.000 persone di 83 regioni a livello di contea sono state colpite da piogge torrenziali che hanno causato inondazioni, ha riferito Xinhua News, un’agenzia di stampa in Cina finanziata dallo stato.

Secondo il dipartimento provinciale locale di gestione delle emergenze, quest’anno in Guizhou le precipitazioni medie sono state di 615,5 mm. Ovvero il 5,6% in più rispetto all’anno scorso. Dall’inizio della stagione delle inondazioni, sei tempeste di pioggia regionali hanno colpito la provincia, con una precipitazione media di 433,8 mm.

Il tempo estremo ha provocato l’evacuazione di circa 26.000 persone e una perdita economica diretta stimata di oltre 190 milioni di dollari.

Ad aggravare il disastro, 67.900 ettari di coltivazioni sono stati distrutti insieme a circa 19.300 case.

La città di Jinan inondata da inondazioni e venti forti

Forti inondazioni dovute a piogge torrenziali hanno inondato la città orientale di Jinan.

I residenti della città sono stati costretti a guadare le acque alluvionali alte fino alla vita. Inoltre gli automobilisti si sono arrampicati sui tetti dei loro veicoli sommersi per sfuggire all’impetuoso torrente d’acqua.

La causa delle inondazioni è stata attribuita ad un fiume locale che è straripato.

Il Centro meteorologico nazionale ha emesso un allarme temporale blu, il più basso di un sistema di allarme a quattro livelli.

Il 30 giugno, prima delle tempeste di pioggia estrema, Jinan è stata colpita da forti venti che hanno distrutto edifici e sradicato alberi nella città situata nella provincia di Shandong.

Nel 2020, le inondazioni in Cina sono state responsabili dello sfollamento di circa 744.000 persone in 26 province. Si stima che 81 persone siano morte o disperse.

Le inondazioni hanno colpito quasi 63,46 milioni di persone e causato una perdita economica diretta di 27,665 miliardi di dollari.

Questo è solo l’inizio della stagione delle piogge in molte parti della Cina. Si prevede dunque che le perdite di proprietà, le perdite economiche e le morti dei cittadini aumenteranno man mano che le province continueranno a combattere contro il tempo estremo.

Tradotto da: Massimiliano Volpato

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2021/07/14/deadly-flooding-in-south-and-central-china-causes-millions-in-economic-losses.html