La cipolla fa dimagrire? Le sue 8 proprietà benefiche!

Questo ortaggio davvero nutriente è originario dell'Asia occidentale ed è reperibile tutto l'anno.
cipolle
Le cipolle fanno benissimo alla salute. (Immagine: Colin tramite wikimedia CC BY-SA 3.0)

La cipolla fa dimagrire? Si,100 grammi di prodotto contengono solo 28 calorie, ed è ok anche nelle diete per perdere peso o disintossicarsi. Ma c’è molto di più!

Le cipolle, da crude, si consiglia di mangiarle quando sono morbide e succose. Questo ortaggio è originario dell’Asia occidentale ed è reperibile tutto l’anno. Le cipolle sono molto nutrienti grazie al bulbo che contiene l’8,5% di zuccheri, il 9,2% di sostanza secca, ed è ricco di vitamine e minerali; per ogni 100 g di cipolla, ci sono 5 mg di vitamina A, 9,3 mg di vitamina C, 40 mg di calcio, 50 mg di fosforo, 8 mg di ferro, e 18 amminoacidi.

Le azioni benefiche delle cipolle per la nostra salute sono le seguenti:

Abbassare la glicemia

Le cipolle contengono un componente organico simile alla tolbutamide, che troviamo nei farmaci per il trattamento del diabete. Inoltre questi ortaggi possono suscitare la generazione di Cortexin nell’organismo, che è un diuretico e supporta l’assorbimento del glucosio da parte delle cellule.

L’assunzione di circa 25-50 g di cipolle ad ogni pasto principale aiuterà i pazienti diabetici ad abbassare l’indice glicemico. Ciò contrasta anche la fame nervosa e riequilibra la flora batterica e il transito intestinale. Dunque si, la cipolla fa dimagrire! I pazienti diabetici in questo modo sperimenteranno anche un effetto diuretico.

L’effetto si otterrà maggiormente bevendone l’acqua di cottura. La cipolla fa dimagrire quindi anche perché drena i liquidi e sgonfia gambe e pancia. Le persone che assumono farmaci e che intendono consumare cipolle per ottenere lo stesso effetto dovrebbero monitorare i cambiamenti della glicemia e consultare il proprio medico per ottenere la dose corretta.

farmaci diabete siringa misuratore
Le cipolle contengono un componente organico simile al Tolbutamide, che troviamo nei farmaci che curano il diabete. (Immagine: tramite

pixabay
/
CC0 1.0)

Abbassamento del colesterolo

Le cipolle contengono disolfuro diallilico, che può attivare le proteine fibrinolitiche, dilatare i vasi sanguigni e le arterie coronarie, oltre a facilitare l’evacuazione dei sali di sodio. Questo abbassa la pressione sanguigna e riduce il rischio di trombi.

Antiossidante

Il selenio è un oligoelemento che troviamo nelle cipolle. È un antiossidante in grado di generare il glutatione e di portare l’ossigeno alle cellule in modo che possano respirare. Con l’aumento del glutatione nel corpo, il tasso di insorgenza del cancro si ridurrà sostanzialmente. Gli studi hanno dimostrato che le persone che mangiano spesso cipolle hanno meno probabilità di contrarre il cancro allo stomaco rispetto a quelle che non lo fanno.

Prevenzione delle malattie cardiovascolari

Le cipolle sono ricche di quercetina (tra le prime di tutti i vegetali), un composto in grado di dilatare i vasi sanguigni e di favorire la circolazione sanguigna, elasticizzare le pareti dei vasi sanguigni e di prevenire l’arteriosclerosi. Inoltre contengono anche oli essenziali che sopprimono il colesterolo nelle diete ad alto contenuto di grassi e aumentano l’attività degli enzimi fibrinolitici, riducendo la viscosità del sangue prevenendo così l’aterosclerosi.

Sterilizza ed è batteriostatica

Le cipolle possono essere utilizzate per la sterilizzazione e fungere da batteriostati. In alcuni paesi e regioni le persone usano l’estratto di cipolla per trattare e controllare le malattie infettive.

cipolle coltello piatto
Le cipolle contengono degli oli essenziali che sopprimono il colesterolo nelle diete ad alto contenuto di grassi. (Immagine:Maxpixel
/
CC0 1.0 )

Lotta contro il raffreddore

Il componente pungente delle cipolle può essere considerato «un agente antibatterico naturale» e può essere utilizzato per combattere il comune raffreddore. Le cipolle sono antibatteriche, quindi possono migliorare l’immunità. Un rapido rimedio casalingo per il raffreddore può essere fatto tagliando una cipolla a metà e cospargendo le superfici tagliate con zucchero di canna per far rilasciare il liquido benefico. Si consuma a cucchiaio ed aiuta il corpo a combattere il raffreddore. Le cipolle agiscono sul nostro organismo drenando i liquidi e sgonfiando gambe e pancia.

Aumento della densità ossea

Le cipolle sono ricche di calcio, magnesio e potassio. La proporzione di calcio e fosforo è perfettamente equilibrata e l’assorbimento di calcio va ad aumentare la densità ossea.

Migliorare la salute orale

I composti di zolfo contenuti nelle cipolle sono forti agenti antibatterici. Combattono e uccidono diversi batteri, tra cui lo Streptococco mutans, che causa la formazione di carie. Le cipolle mangiate da fresche sono più efficaci ma, considerando il forte odore, consumarle in un’insalata può renderle più appetibili. Masticare alcune foglie di menta o steli di prezzemolo può aiutare a ridurre l’odore emanato evitando di infastidire coloro che vi circondano.

Tradotto da: Ilona Golebienska

Articolo in inglese: https://visiontimes.com/2020/10/22/onions-have-8-major-health-benefits.html