La dogana USA sequestra collane di protezione dal virus del COVID-19 prodotte in Cina piene di pesticidi

Sul contenitore delle collane, riempito con l’antiparassitario diossido di cloro, si affermava che potesse "creare una nuvola antibatterica", presumibilmente per proteggere chi lo indossa dal virus SARS-CoV-2.
Collane

Al giorno d’oggi sono molto diffuse le truffe che diffondono sul mercato nero falsi medicinali per il COVID, trattamenti e prodotti. Molti dei prodotti non sono sicuri e possono mettere in pericolo la salute pubblica. Attualmente la Food and Drug Administration (FDA) possiede un database che elenca tamponi e prodotti fraudolenti riguardo al SARS-CoV-2.

Il 16 aprile un autoarticolato in viaggio verso il Messico è stato intercettato dai funzionari del controllo doganale degli Stati Uniti (CBP) e dalle autorità investigative sulla sicurezza interna del porto di ingresso di Mariposa, in Arizona. Questo, secondo una dichiarazione che non è stata pubblicata fino al 27 maggio.

All’interno del veicolo sono stati scoperti tre pallet con migliaia di pacchi non dichiarati made in China contenenti le cosiddette collane “scaccia virus”. I prodotti assomigliavano a un cordino con un cartellino con il nome attaccato, ma il cartellino era stato sostituito da un piccolo contenitore blu. Su tale contenitore, riempito con l’antiparassitario diossido di cloro, si affermava che potesse “creare una nuvola antibatterica”, presumibilmente per proteggere chi lo indossa dal virus SARS-CoV-2.

La Yiwu Haoyi Biotechnology Co. Ltd., della città di Yiwu nello Zhejiang, è l’azienda produttrice, ma nessun sito web online è stato trovato in cinese o inglese corrispondente all’azienda stessa.

Assieme alla spedizione equivalente a 30.000 unità, gli agenti hanno anche sequestrato indumenti con marchi contraffatti. Le collane “scaccia Virus” sono state valutate per un valore al pubblico di $ 479.700, ovvero $ 16 al pezzo. Gli altri capi, tra cui magliette, calzature e tessuti, sono stati valutati dai centri farmaceutici di eccellenza e competenza di CBP per $ 24.200.

La FDA ha avvertito i consumatori di non acquistare o consumare prodotti a base di biossido di cloro venduti online come trattamenti medici: “Nonostante i precedenti avvertimenti, la FDA è preoccupata per il fatto che stiamo ancora riscontrando la presenza di prodotti a base di biossido di cloro, venduti con affermazioni fuorvianti che dicono che siano sicuri ed efficaci per il trattamento di malattie, ora compreso il COVID-19”. 

“La vendita di questi prodotti può mettere a repentaglio la salute di una persona e ritardare le cure mediche adeguate. Durante questa emergenza sanitaria pubblica continuiamo ad agire e proseguiamo i nostri sforzi per monitorare i trattamenti fraudolenti. Ricordiamo anche al pubblico di cercare aiuto e chiedere consiglio al proprio medico curante”.

Non è la prima volta in cui la CBP si ritrova a sequestrare lo stesso prodotto. Nel luglio del 2020 l’agenzia aveva sequestrato 10.000 unità, che contenevano imballaggi scritti in giapponese anziché in inglese. La CBP ha aspettato fino a settembre per emettere un comunicato stampa.

Circa il 51% dei prodotti correlati al COVID-19 contraffatti o scadenti dello scorso anno proveniva dalla Cina. Secondo The Epoch Times, tra settembre e ottobre dello scorso anno sono stati sequestrati dal CBP più di 12,7 milioni di mascherine made in China e oltre 177.000 di tamponi illegali per il virus.

Altri prodotti contraffatti, compresi i prodotti medici e le monete, vengono utilizzati per supportare enormi gruppi di attività criminali. Lorrie Turner, consulente legale e vicepresidente senior della protezione del marchio per la New Era Cap Co., ha dichiarato alla CBC: “Tutto quel denaro viene utilizzato illegittimamente per supportare attività criminali. Anche se potreste pensare che si tratti di un solo individuo che cerca di guadagnare, alla fine tutto quel denaro converge verso organizzazioni nefaste”.

A Los Angeles i funzionari doganali hanno sequestrato tre spedizioni provenienti dalla Cina contenenti prodotti contraffatti. Tra essi un milione di pillole di viagra, calzature, cinture, borse e cuffie contraffatte. Gli oggetti sequestrati avevano un valore stimato di oltre 32 milioni di dollari.

Lo scorso anno sono stati sequestrati anche giocattoli contraffatti dalla Cina per un valore di circa 1,3 milioni di dollari nel porto di New York/Newark, ha annunciato il 21 dicembre il CBP.

L’Interpol avverte sul suo sito web che “esiste un chiaro legame tra il commercio illecito e altri tipi di reato, come la tratta di esseri umani, il traffico di droga, la corruzione, le tangenti e il riciclaggio di denaro”.

Il CBP avverte che i prodotti fasulli tendono ad essere di bassa qualità.

“Etichette staccate, inchiostro di bassa qualità o errori di stampa sulla confezione, e articoli imballati in modo approssimativo nella scatola sono segni che il prodotto acquistato potrebbe non essere legittimo”, ha affermato.

La FDA ha inoltre incoraggiato gli operatori sanitari e i consumatori a segnalare al programma MedWatch Adverse Event Reporting program della FDA reazioni avverse o problemi di qualità relativi ai prodotti relativi al COVID-19.

Tradotto da: Andrea Murgia

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2021/06/01/made-in-china-covid-necklace.html