Le Bolle Di Sapone: Nuova Tecnica Di Impollinazione!

I giapponesi sperimentano le bolle di sapone per l'impollinazione di fiori e di frutta con successo
Un team di scienziati giapponesi sta usando le bolle di sapone per l'impollinazione. (Immagine: Pixabay / CC0 1.0).

Gli scienziati giapponesi hanno inventato un nuovo modo di condurre l’impollinazione nei terreni agricoli: le bolle di sapone. Lo studio, condotto presso il Japan Advanced Institute della scienza e della tecnologia di Nomi, ha impollinato con successo un pereto consegnando i grani di polline ai fiori. Si dice che la qualità dei frutti provenienti dall’impollinazione delle bolle sia allo stesso livello di quella prodotta attraverso l’impollinazione a mano.

Impollinazione a bolle

Eijiro Miyako, l’autore dello studio, aveva già tentato di usare un piccolo drone per impollinare i fiori. Questo si è rivelato un fallimento. Infatti i droni spesso si scontravano con le piante, danneggiandole. Tuttavia, una giornata al parco con suo figlio è bastata per ispirarlo. Mentre soffiavano bolle di sapone, una di esse colpì il volto del figlio ed esplose. Miyako si rese conto che le bolle di sapone potevano essere usate per rilasciare i granelli di polline senza danneggiare i fiori.

Miyako e il suo team hanno caricato una soluzione di sapone insieme ai granelli di polline in una pistola a bolle. Hanno poi rilasciato le bolle in un frutteto di pere. Ogni bolla conteneva circa 2.000 granelli di polline. Dopo aver confermato che le bollicine hanno raggiunto i fiori bersaglio, il team ha usato un drone controllato dal GPS per farle saltare automaticamente. Da un’altezza di 2 metri, le bolle di sapone del drone sono riuscite a colpire i fiori bersaglio per il 90% del tempo. Il drone si muoveva ad una velocità di due metri al secondo.

Gli scienziati sono riusciti a impollinare un frutteto di pere utilizzando le bolle di sapone. (Immagine: Pixabay / CC0 1.0)

Consegna efficace ed elevata flessibilità

«Rispetto ad altri tipi di impollinazione a distanza, le bolle di sapone funzionali hanno potenzialità innovative e proprietà uniche, come la consegna efficace e conveniente dei grani di polline ai fiori mirati e l’elevata flessibilità per evitare di danneggiarli… Credo che ulteriori tecnologie innovative, come la localizzazione e la mappatura all’avanguardia, la percezione visiva, la pianificazione del percorso, il controllo del movimento e le tecniche di manipolazione sarebbero essenziali per sviluppare un’impollinazione robotica di precisione autonoma su larga scala», ha detto Miyako a Science Daily.

Gli agricoltori del pereto, così come in altri luoghi del Giappone, tendono a usare pennelli di piume per impollinare a mano gli alberi. Ma rispetto al nuovo metodo di impollinazione a bolle, questo è un processo inefficiente. Un pennello a piuma applica quasi 1.800 milligrammi di polline a un singolo fiore. Al contrario, una bolla di sapone ne ha solo 0,06 milligrammi. Questo significa essenzialmente che gli agricoltori hanno bisogno di molto meno polline per impollinare i fiori se usano il metodo della bolla di sapone.

Tuttavia, la tecnica non è priva di inconvenienti. Per prima cosa, molte delle bolle di sapone non sono riuscite ad atterrare sui fiori bersaglio, andando sprecate. In secondo luogo, il tempo gioca un ruolo chiave nell’impollinazione delle bolle. Le gocce di pioggia possono facilmente lavare via le bolle dai fiori. Se i venti forti soffiano sul terreno agricolo, le bolle saranno portate via.

 Edete rispecchia l’impollinazione da parte delle api.(Image: Pixabay / CC0 1.0)

Impollinatore artificiale

A gennaio, l’azienda agrituristica israeliana Edete ha presentato una tecnologia di impollinazione artificiale in grado di sostituire l’impollinazione degli insetti. Attualmente, quasi il 75% della diversità nutrizionale globale dipende dall’impollinazione degli insetti. Questo significa che il mondo sarebbe in difficoltà se queste creature venissero danneggiate su larga scala. La soluzione di Edete rispecchia i metodi di impollinazione delle api da miele in due fasi.

In primo luogo, la tecnologia artificiale raccoglie meccanicamente i fiori. Separa il polline e lo conserva per oltre un anno. In secondo luogo, durante la fioritura del raccolto, il polline immagazzinato viene caricato in un impollinatore che lo distribuisce sugli alberi. L’impollinatore utilizza la tecnologia LIDAR per rilevare gli alberi. Questa tecnologia è stata sperimentata con successo nei mandorleti.

Tradotto da Monica Padoan

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2020/07/29/innovations-scientists-invent-technique-for-pollination-using-soap-bubbles.html