Le Emozioni E Gli Organi Nella Cina Antica

ragazza lago emozione gioia
La gioia è legata al cuore. (Immagine: pixabay CC0 1.0)

L’approccio mente-corpo della medicina tradizionale cinese (MTC) presuppone che le emozioni e la salute degli organi interni siano interconnesse. Ciò significa che lo stato emotivo della mente può finire per danneggiare l’organo ad esso collegato per un certo periodo di tempo. Inoltre, la salute degli organi può anche influenzare il modo in cui ci si sente. Ecco come la MTC vede cinque delle comuni emozioni umane e i loro organi associati.

1.Gioia

La gioia è legata al cuore perché è l’organo associato a sentimenti profondi e positivi, tra cui la sovra eccitazione. Secondo la MTC, il cuore ha il compito di regolare i vasi sanguigni del corpo e di assicurare che il polso rimanga costante. Se il cuore è afflitto a causa di qualsiasi ragione, può portare a condizioni come l’insonnia, manie, palpitazioni, incubi e inquietudine. La mancanza di gioia porta alla depressione. Il cuore è collegato alla vostra coscienza e la sua salute si esprime attraverso la carnagione del corpo, lo stato delle arterie e la punta della lingua. Si crede che la gioia rallenti e rilassi il movimento del qi, che è la forza vitale.

2. Rabbia

«Il fegato è collegato alla rabbia, che quando è sbilanciata, può essere espressa negli estremi dell’eccesso di collera e di irritazione o come mancanza di sentimento, come nella depressione o nel PTSD. Questi squilibri della salute mentale possono essere entrambi sintomi e/o contribuire a causare disfunzioni epatiche», secondo Very Well Mind. La rabbia fa sì che il qi nel fegato ristagni e si infetti, il che alla fine causa una cattiva circolazione del calore interno. Uno squilibrio nella rabbia colpisce il fegato e può portare a depressione, mal di testa, violenti scoppi d’ira, crampi mestruali e pressione alta. Il fegato è collegato ai capelli, alle unghie, agli occhi e ai tendini.

3.Tristezza

L’emozione della tristezza è legata ai polmoni. Nel corpo umano, i polmoni hanno il compito di respirare e di regolare le ghiandole sudoripare della pelle. Si ritiene inoltre che sia l’organo responsabile della generazione e della distribuzione del qi in tutto il corpo. I polmoni contribuiscono anche a resistere a batteri e virus. La tristezza porta alla dissipazione del qi e indebolisce anche i polmoni.

donna emozione tristezza
La tristezza è associata ai polmoni. (Immagine: Pixabay / CC0 1.0)

Uno squilibrio nei polmoni può portare a tensione nel torace, allergie, pelle secca, pianti frequenti, asma e così via. Se i polmoni vengono colpiti negativamente per troppo tempo, può portare a colite ulcerosa, costipazione, ecc.

4.Shock

Lo shock è definito come una reazione istantanea a uno stimolo improvviso e inaspettato. Spesso è associato a terrore, trauma e paura. L’organo legato allo shock è la cistifellea. La funzione primaria della cistifellea è quella di immagazzinare la bile generata dal fegato. Quando la cistifellea è sbilanciata dall’emozione dello shock, può portare a mal di testa temporali, timidezza, costipazione, cattiva digestione, dolore alle spalle, ecc. Si può anche sentire un sapore amaro in bocca.

5.Paura

L’organo associato alla paura sono i reni (insieme alle ghiandole surrenali). Nella MTC, i reni sono visti come la «porta della vita» che funge da batteria del corpo. Questi organi sono responsabili di funzioni come il metabolismo, la crescita, la regolazione della temperatura corporea, la fertilità, ecc. Essi gestiscono anche i livelli di stress del vostro corpo. La paura tende a indebolire i reni e fa sì che il qi si esaurisca rapidamente.

donna emozione paura
La paura è legata ai reni. (Immagine: Pexels / CC0 1.0)

Uno squilibrio nei reni può portare a sudorazione notturna, fischi alle orecchie, infertilità, minzione frequente, osteoporosi, perdita dell’udito e invecchiamento precoce. Psicologicamente, la debolezza dei reni può manifestarsi come una debole forza di volontà, oltre a scatenare sentimenti di distacco e isolamento.

Tradotto da Massimiliano Volpato

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2020/08/16/the-connection-between-our-emotions-and-our-organs.html