Liu Bowen, Nostradamus Cinese: sorprendente profezia sui nostri tempi?

profezia liu bowen
Liu Bowen ha servito la dinastia Yuan come funzionario per 25 anni, acquisendo una reputazione di integrità e onestà. (Immagine: Wikimedia / CC0 1.0 )

Questo momento attuale così delicato della nostra vita ci sta aiutando ad esaminare più in profondità noi stessi; allora affiorano molte domande. Nella storia dell’umanità, disastri naturali e cataclismi sono sempre esistiti. Secondo la visione della cultura tradizionale cinese (ma anche occidentale), tali eventi occorrono come una punizione per la condotta morale degenerata dell’uomo. È universalmente riconosciuto il principio per cui «il bene è ricompensato con il bene; il male è punito». Esiste la possibilità di seguire delle indicazioni sagge e rette? Sapremmo cogliere tale occasione?

Liu Bowen

Le esperienze e le vicende umane che si sono verificate nella storia antica fanno parte della cultura tradizionale e hanno influenzato e costruito in modo positivo le basi per le civiltà del futuro. In passato la moralità delle persone era davvero molto elevata.

A tale proposito si racconta di un personaggio importante e famoso appartenente alla storia dell’antica Cina dotato di grande saggezza e moralità, ricordato per le sue profezie: tanto da essere ricordato con l’appellativo di «Nostradamus cinese».

Nato il 1 luglio 1311, politico, funzionario e poeta, Bowen ha servito la dinastia Yuan come funzionario per 25 anni, acquisendo una reputazione di integrità e onestà. Divenne noto come insigne studioso: coltivava vari interessi tra i quali la filosofia, opere accademiche e la tecnologia. La sua prospettiva filosofica è stata quella di un naturalista scettico e si interessava all’astronomia, alla scienza del calendario, al magnetismo e al ‘Fengshui’.

Egli avrebbe profetizzato la pandemia di oggi e ricordato alle persone che per superare il disastro, avrebbero dovuto essere rette e compassionevoli. Si dice che il ‘Monumento di Liu Bowen, sul Monte Taibai, nello Shaanxi’, in cui é iscritta la seguente profezia, sia stata ritrovato vent’anni fa dopo un terremoto.

La Profezia

Vediamo di seguito alcune parti di questa sorprendente profezia.

«Ci sono occhi nel cielo, occhi sulla terra, ogni cosa ha un paio di occhi».

Secondo la cultura tradizionale, le azioni che un essere umano compie nella vita sono viste e giudicate dai Cieli. Ognuno dovrà rispondere del bene o del male compiuto durante la propria esistenza.

«Dopo che il cielo e la terra saranno capovolti, tutti sono liberi e felici».

Questo punto sembra riferirsi ad una imminente catastrofe. Dopo che avrà luogo un grande sconvolgimento, l’umanità ritroverà la felicità.

«Se i ricchi e i poveri non cambieranno modo di pensare, troveranno l’ora della morte».

Vengono indicate tutte le persone, a dispetto della loro condizione sociale.

«Se chiedi quando apparirà la peste, sarà tra settembre e ottobre».

Nel calendario lunare cinese, settembre e ottobre corrispondono ai mesi di ottobre e novembre. I primi casi di coronavirus in Cina sono apparsi in quel periodo.

«Coloro che fanno il bene avranno la possibilità di vedere e capire ma quelli che fanno il male non saranno in grado di vederlo».

«Ci sono ancora 10 afflizioni».

«La Prima afflizione: è il caos nel mondo,
La Seconda: è il flagello della fame da est a ovest,
La Terza: il grande disastro della zona di huguang,

La Quarta afflizione: varie provincie avranno fumi nel cielo,
La Quinta: il popolo è molto preoccupato e vive in grande disagio,
La Sesta: è ciò che accade tra settembre e ottobre,
La Settima: il riso c’è ma nessuno lo mangia,

L’Ottava: ci sono persone ma non i vestiti adatti da indossare,
La Nona: ci sono tanti cadaveri ma nessuno li raccoglie,
La Decima: sarà difficile superare l’anno del maiale e del topo».

«Se hai superato l’anno della ‘Grande Tribolazione’, sarai considerato Immortale nel mondo».

«Anche per un Arhat dal corpo di diamante sarà difficile, solo la compassione può mettere in salvo».

«Tutti dovranno fare molta attenzione e superare molte difficoltà che dureranno fino alla fine dell’Anno del Drago e del Serpente e poi tutto cambierà».

L’anno del Drago e del Serpente arrivano a 3 anni di distanza dall’anno del Topo, che è l’attuale 2020. Come tutte le profezie anche questa è criptica e non di facile interpretazione. Come sempre spetta ad ognuno interrogarsi su questi temi e trarne le proprie considerazioni personali.