L’OMS riconosce la medicina cinese e la inserisce nella lista ICD

Con l'approvazione dell'OMS, i farmaci e i trattamenti della medicina cinese saranno ora studiati più in dettaglio, utilizzando metodologie moderne per migliorare la loro applicazione.
medicina tradizionale cinese
L'(OMS) ha incluso la medicina tradizionale cinese (MTC) nella sua ultima versione dell'elenco della classifica internazionale delle malattie (ICD). (Immagine: Garry Knight / flickr / CC BY 2.0 )

All’inizio di quest’anno, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha incluso la medicina cinese (MTC) nella sua ultima stesura dell’elenco della classifica internazionale delle malattie (ICD). In tal modo, l’organizzazione ha riconosciuto la MTC come un metodo di trattamento valido che può essere praticato nelle cliniche di tutto il mondo. Tuttavia, la scelta ha diviso la comunità sanitaria, con alcuni professionisti che affermano che la MTC è poco testata e pericolosa, mentre altri credono fermamente nei suoi benefici.

OMS ha riconosciuto ufficialmente la medicina cinese come parte dell’ICD

Il documento ICD elenca essenzialmente migliaia di malattie, offre diagnosi e definisce l’agenda medica in oltre 100 nazioni. L’ICD ha una grande capacità di influire sul modo di analizzare le malattie da parte dei medici, sulla copertura offerta dalle compagnie di assicurazione sanitaria, sul processo adottato dagli epidemiologi, e così via. Con l’inclusione della MTC nell’ICD, essa diventerà presto parte integrante dell’assistenza sanitaria universale.

Una delle ragioni principali per cui l’OMS ha deciso di riconoscere la MTC è il costo crescente della medicina moderna. Milioni di persone in tutto il mondo quando sono afflitte da gravi malattie, devono affrontare il carico delle alte spese mediche. La maggior parte di loro finisce con l’indebitarsi. Il fatto di permettere all’antica pratica cinese di poter prescrivere trattamenti, dovrebbe offrire ai pazienti un modo più economico di trattare le loro malattie.

componenti della medicina tradizionale cinese
La MTC è stata aggiunta alla lista ICD dell’OMS. (Immagine: pexels / 
CC0 1.0  )

Con l’approvazione dell’OMS, i farmaci e i trattamenti della medicina cinese saranno ora studiati più in dettaglio, utilizzando metodologie moderne per migliorare la loro applicazione. La MTC è tradizionalmente usata in Cina per trattare disturbi della pelle, problematiche riproduttive nelle donne, disturbi digestivi, problemi alle vie respiratorie, ecc. A Hong Kong, la pratica della MTC è regolata dal Consiglio della Medicina Cinese (CMC) ai sensi dell’Ordinanza sulla Medicina Cinese.

Secondo Sassy Hong Kong: «tutti i professionisti della MTC iscritti all’albo devono laurearsi dopo cinque o sei anni di formazione! Questi laureati sarebbero poi idonei a sostenere l’esame di licenza. Quelli che sono passati sarebbero registrati e tenuti a ricevere un’educazione medica continua per rinnovare la loro licenza ogni tre anni. Il CMC impone anche la sorveglianza a tutti i praticanti di MTC registrati ed elencati per qualsiasi negligenza professionale».

Polemiche degli esperti sul riconoscimento della MTC da parte dell’OMS

Molti esperti di salute hanno sollevato preoccupazioni sul riconoscimento della MTC da parte dell’OMS. Sostengono che poiché la maggior parte dei farmaci MTC e delle procedure di trattamento non sono stati verificati scientificamente nel modo in cui avviene per i farmaci moderni, non dovrebbero essere consentiti nelle cliniche. Tuttavia, una preoccupazione maggiore è che i medicinali MTC potrebbero contenere ingredienti ritenuti dannosi per il corpo.

Nel 2012, un team di ricercatori della Murdoch University in Australia ha condotto uno studio sui componenti delle medicine della MTC. [Essi] hanno identificato le sequenze di DNA in 15 campioni di medicine tradizionali sotto forma di polveri, compresse, capsule, frammenti di bile e tisane. I campioni contenevano anche piante che producono sostanze chimiche tossiche e DNA animale proveniente da specie vulnerabili o in pericolo (l’orso nero asiatico e l’antilope saiga, per esempio) e altre creature protette da normative internazionali», secondo Scientific American .

A Hong Kong, la pratica della MTC è regolata dal Consiglio di Medicina Cinese (CMC).  (Immagine: vhines200 tramite flickr CC BY-ND 2.0 

Tuttavia, i sostenitori della MTC sostengono che i farmaci sono stati consumati dalle persone per migliaia di anni e che di per sé è una prova sufficiente della sua efficacia. Anche se si prende in considerazione l’effetto placebo, potrebbe essere errato presumere che l’effetto possa ingannare centinaia di generazioni di cinesi.

I trattamenti della MTC a Hong Kong sono controllati dal Consiglio di Medicina Cinese

Secondo Clara Chan, che tratta i pazienti con MTC, il sistema medico ha attraversato secoli di prove ed errori. «La cultura cinese è molto semplice… Se una cosa funziona, la gente continuerà ad usarla. Se non funziona, sono sicuro che non sarà usata così a lungo», ha detto a Culture Trip.

Il governo cinese ha riconosciuto che la MTC può fungere da strumento di soft power e ha adottato misure per promuoverla all’estero. La Cina ha stabilito centri di MTC in più di due dozzine di città internazionali negli ultimi anni, tra cui Dubai, Budapest e Barcellona.

Tradotto da: Monica Padoan

Articolo in inglese: https://www.nspirement.com/2019/09/28/healthcare-community-evolves-as-chinese-medicine-gains-recognition2.html