Nordcorea, Kim Yo-jong: «E’ Ora Di Rompere Con Seul»

la zona demilitarizzata al confine tra le due coree
Il confine tra le due Coree, attivo dagli anni 50'. (Immagine: Wikimedia / CC0 1.0 )

«Sento che è ora di rompere con le autorità della Corea del sud», ha dichiarato in un comunicato Kim Yo-jong, la sorella minore del leader coreano Kim Jong-un. «È venuto il momento di rompere in maniera definitiva con le autorità sudcoreane (…) ho dato istruzioni al dipartimento in carica degli affari con il nemico di condurre la prossima azione con risolutezza».

La sorella del despota nordcoreano accusa la Corea del Sud di aver violato gli accordi. Essi avrebbero permesso a palloni aerostatici, carichi di volantini con scritte contro il regime da parte di attivisti sudcoreani, di attraversare il confine.

Un buon pretesto per attuare un probabile piano del regime di far saltare «l’inutile ufficio di collegamento tra Nord e Sud», situato appena a Nord del confine.

«Esercitando il potere conferitomi dal leader supremo, dal partito e dallo Stato, ho detto al dipartimento responsabile dei rapporti con il nemico di portare avanti la prossima azione, con decisione. Il diritto di agire contro il nemico è stato dato allo stato maggiore del nostro esercito» ha aggiunto.

«La prossima azione contro il nemico» è nelle mani dell’esercito nordcoreano, ha avvertito dunque Kim. La crescente belligeranza verso il Sud denota l’intenzione della Corea del Nord di tornare ad alzare la tensione. La rottura tra le due Coree sembra imminente.