Primo ministro giapponese Shinzo Abe dà le dimissioni

shinzo abe dimissioni
Shinzo Abe annuncia le sue dimissioni da primo ministro giapponese.(Immagine: YouTube / Screenshot )

Il primo ministro Giapponese Shinzo Abe annuncia le sue dimissioni per motivi di salute; lo rende noto il servizio pubblico del paese NHK, e lo ha confermato egli stesso in una conferenza stampa trasmessa in diretta dalle reti giapponesi poco dopo:


«Ho deciso di non continuare il mio lavoro da primo ministro. Mi scuso sinceramente con i giapponesi per lasciare l’incarico con un anno di anticipo e nel bel mezzo delle difficoltà causate dal coronavirus, mentre alcune norme sono state appena messe in atto».

Il Premier Abe, primo ministro più longevo della storia della politica Giapponese, ha spiegato che è affetto da una patologia intestinale cronica, che non gli permette più di concentrarsi e dedicarsi alle funzioni da primo ministro e di aver bisogno costantemente di cure, che gli impediscono di garantire il suo lavoro in modo efficiente.


Le sue dimissioni mettono fine ai sette anni e otto mesi del suo mandato. Tuttavia su Abe pesavano degli scandali per affari di corruzione, che secondo alcuni sarebbero tra i motivi delle sue dimissioni.


In attesa che il Partito Liberal Democratico faccia la sua scelta, l’incarico di premier spetterà provvisoriamente al segretario di gabinetto Yoshide Suga. Abe non ha designato un successore, ma l’Ldp ha un elenco ragionevolmente ampio di candidati.

Le prossime elezioni legislative sono previste per il settembre del 2021, pertanto sarà di nuovo il partito di maggioranza relativa di Abe a scegliere il prossimo primo ministro.