«Ridi Sei Volte E Ti Sentirai Libero!»

ridi ridere ragazzi risata
Il detto che la risata è la migliore medicina potrebbe sembrare irrealistico, ma in realtà è un antidoto naturale. (Immagine: Pixabay / CC0 1.0)

Ecco un detto: «Ridi una volta e le tue preoccupazioni sono sparite. Ridi due volte e la tua rabbia scompare. Ridete tre volte e i vostri rimpianti se ne andranno. Ridi quattro volte e vivi una vita sana. Ridi cinque volte e ti sentirai per sempre giovane. Ridi sei volte e ti sentirai libero. Ridi spesso e vivi una lunga vita».

Dire che la risata è la migliore medicina potrebbe sembrare irrealistico, ma in realtà è un antidoto naturale alle malattie e alle emozioni negative. Può alleviare il dolore, combattere la depressione e migliorare le malattie senza effetti collaterali. Gli studi hanno scoperto che quando le persone ridono, il loro stato mentale e fisico subiscono cambiamenti positivi.

Il dolore si è fermato

Un pastore è stato ricoverato in ospedale a causa di lesioni. Soffriva molto e prendeva spesso degli antidolorifici. Ogni volta che il dolore diventava insopportabile, premeva il campanello d’allarme e l’infermiera gli faceva subito un’iniezione. Questa divenne una routine quotidiana.

Un giorno suonò il campanello, si girò di lato come al solito con le spalle alla porta, alzò la vestaglia esponendo la parte inferiore del corpo e aspettò l’infermiera. Sentì la porta aprirsi, ma non sentì nessuno muoversi. Così indicò le parti basse e chiese: «Perché non mi fai l’iniezione?»

donna ridi risata divano
Gli studi hanno scoperto che quando le persone ridono, il loro stato mentale e fisico subiscono cambiamenti positivi. (Immagine: Pixabay / CC0 1.0)

Alzò lo sguardo dopo un momento di silenzio e c’era una signora in piedi accanto al letto, una collega della sua chiesa! La signora se n’è andò dopo essersi scambiati qualche parola. Il pastore, dopo aver ripercorso il momento imbarazzante nella sua mente scoppiò a ridere. Quando l’infermiera entrò, stava piangendo dal ridere così forte che voleva spiegarle l’accaduto, ma non ci riusciva per le grosse risate. Quando finalmente riuscì a concentrarsi, si accorse che il dolore se n’era andato!

Battere la malattia con la risata

Norman Cousins, l’autore di Anatomia di una malattia, soffriva di Spondilite anchilosante (AS), una malattia infiammatoria cronica che colpisce principalmente la colonna vertebrale. Il medico disse che la malattia non poteva essere curata e che gli restavano solo pochi mesi di vita. La malattia gli causava un dolore lancinante e rimase quasi completamente paralizzato

Norman Cousins, l’autore di «Anatomia di una malattia», soffriva di Spondilite anchilosante (AS), una malattia infiammatoria cronica che colpisce principalmente la colonna vertebrale.  (Immagine: Wikimedia / CC0 1.0)

Cousins lasciò l’ospedale e prenotò una camera di un hotel. Iniziò a prendere alte dosi di vitamina C e continuò a guardare commedie divertenti. Dopo 10 minuti di risate riuscì a dormire tranquillamente e indolore per 2 ore. Le sue condizioni migliorarono costantemente. Alla fine acquisì una mobilità sufficiente per poter lavorare. Visse così altri 20 anni e più.

Scritto da Helen e tradotto da Monica Padoan

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2020/09/01/laughter-heals.html