Sincronia: Cinque eventi davvero magici…

Laura Buxton di 10 anni scrive nome e indirizzo su una targhetta, la lega a un palloncino che lascia volare via. Il palloncino atterra nel cortile di un'altra bambina di nome Laura Buxton, anch'essa di 10 anni. Le due sono amiche ancora oggi.
La vita è piena di fatti inspiegabili. (Immagine: Pixabay / CC0 1.0 )

La vita è piena di eventi inspiegabili o casuali. La sincronia che ci sta dietro è sorprendente! Come fosse all’opera una forza più grande di quanto non si possa immaginare. Ecco cinque fatti incredibilmente sincronici di questo genere, da leggere piacevolmente!

La chiave è il tempo

William De vive da solo negli Stati Uniti. Un giorno è uscito di casa, dimenticandosi le chiavi, ed è rimasto chiuso fuori di casa al suo ritorno. Appena se ne è reso conto, il postino è arrivato con la sua posta. In essa era contenuta una lettera di suo fratello. Suo fratello era venuto a trovarlo qualche tempo fa e se n’era andato inavvertitamente con la chiave di casa di riserva di William, che aveva rispedito nella sua lettera. La chiave era arrivata nel momento perfetto e William De si sentì molto fortunato.

Un’altra Laura

Nel giugno 2001, Laura Buxton, una bambina di 10 anni della città di Staves, in Inghilterra, ha scritto il suo nome e l’indirizzo di casa su una piccola targhetta e l’ha legata a un palloncino ad elio. Ha lasciato andare il palloncino solo per vedere dove poteva finire. Alla fine è atterrato a 140 miglia di distanza, nel cortile di un’altra bambina di nome Laura Buxton, anch’essa di 10 anni. Le due sono amiche ancora oggi. Che sincronia, che coincidenza!

palloncini sincronia
Nel giugno 2001, Laura Buxton, una bambina di 10 anni della città di Staves, in Inghilterra, ha scritto il suo nome e l’indirizzo di casa su una piccola etichetta e l’ha legata a un palloncino ad elio. (Immagine: maxpixels / CC0 1.0)

La persona salvata diventa un salvatore

Nel 1965, Roger Laushall, 4 anni, è quasi annegato mentre nuotava in spiaggia, ma è stato salvato da una signora di nome Alice Bryce. Nel 1974, Roger si recò sulla stessa spiaggia e remò su una piccola barca, dove incontrò un uomo che stava per annegare e riuscì a salvarlo. Sorprendentemente, l’uomo salvato si rivelò essere il marito di Alice Bryce.

spiaggia ombrellone sdraio
Nel 1965, Roger Laushall, 4 anni, è quasi annegato mentre nuotava sulla spiaggia, ma è stato salvato da una signora di nome Alice Bryce. (Immagine: paulbr75 tramite Pixabay/CC0 1.0)

Il braccialetto smarrito

Un giorno, Barbara Hutton d’Inghilterra lasciò cadere accidentalmente il suo antico braccialetto nello scarico del lavandino del bagno. Incapace di recuperare il pezzo, si recò in una gioielleria locale per cercare un ricambio. Mentre faceva shopping, un uomo è entrato chiedendo una valutazione di un braccialetto antico. Lo riconobbe subito come suo. Che sincronia! L’uomo era un idraulico e aveva trovato il braccialetto mentre puliva un tubo di scarico. Barbara era felice di riavere il suo braccialetto antico.

Il numero di telefono volante

Nel 1990, Todd, un uomo australiano, assistette a una partita di calcio. Durante la partita, la folla è diventata giubilante, strappando pagine dall’elenco telefonico e creando i propri coriandoli, lanciandoli in aria per festeggiare. Uno dei pezzi di coriandoli è atterrato sul ginocchio di Todd. Quando lo raccolse, vide il suo nome, l’indirizzo e il numero di telefono.

Tradotto da: Monica Padoan

Articolo in inglese: https://visiontimes.com/2019/12/06/5-incredible-coincidental-events2.html