Atti di violenza contro la fede a New York: diverse statue di chiese distrutte

La donna con in mano un martello è saltata oltre la barriera e ha smosso le due statue. Le ha poi spinte sul marciapiede e colpite, calpestandole e sputando selvaggiamente. L'aggressore è poi fuggito dalla scena.
Una donna ha distrutto due statue all'esterno di una chiesa nel Queens. (Immagine: HOerwin56 tramite Pixabay)

Il 17 luglio, verso le 3 del mattino, due statue religiose all’esterno della parrocchia cattolica Nostra Signora della Misericordia nel Queens, a New York, sono state distrutte da una donna. L’incidente è stato ripreso in un video. Le due statue, ‘Santa Teresa il Piccolo Fiore’ e ‘Madre Benedetta’, risalgono all’apertura della chiesa nel 1937: hanno oltre ottant’anni.

La donna con in mano un martello è saltata oltre la barriera e ha smosso le due statue. Le ha poi spinte sul marciapiede e colpite, calpestandole e sputando selvaggiamente. L’aggressore è poi fuggito dalla scena.

Secondo la polizia, la stessa donna aveva attaccato entrambe le statue pochi giorni prima, il 14 luglio. Allora i monumenti non erano stati danneggiati. Tuttavia, l’esito dell’attacco del 17 luglio è stato diverso.

Padre Frank Schwarz, pastore della chiesa cattolica romana di Nostra Signora della Misericordia, ha detto ai giornalisti che le due statue sono state “praticamente distrutte”. Il custode della chiesa aveva imbullonato le statue al suolo dopo il precedente attacco. Tuttavia, durante l’ultimo atto di vandalismo, la donna è stata in grado di rimuoverle, dopodiché le statue sono state profanate e distrutte.

“Entrambe queste statue si trovano di fronte alla chiesa da quando è stata costruita… È straziante, ma purtroppo sta diventando sempre più comune in questi giorni… Prego che questa recente ondata di attacchi contro le chiese cattoliche e tutti i luoghi di culto finisca, e che la tolleranza religiosa possa far parte maggiormente della nostra società”, ha dichiarato Schwartz.

Il pastore crede che l’aggressore fosse in preda alla rabbia mentre distruggeva “deliberatamente” i monumenti sacri. Schwartz ha detto che inviterà i parrocchiani a pregare per l’aggressore. “Penso che probabilmente ha più bisogno di preghiere che di qualsiasi altra cosa”, ha detto. Ha anche notato che mentre gli attacchi ai luoghi di culto sono diventati “inquietantemente molto più comuni”, non sapeva tuttavia “come rispondere a tali eventi”.

L’Unità Crimini d’Odio del Dipartimento di Polizia di New York e il 112° distretto stanno entrambi indagando sull’incidente. La polizia ha rilasciato il video di sicurezza come parte della loro ricerca della donna e ha chiesto al pubblico di aiutare a identificare il colpevole.

Altri attacchi

A maggio, una statua di Gesù è stata distrutta all’esterno di una chiesa cattolica a Brooklyn. L’aggressore aveva spinto giù la statua che raffigurava la crocifissione di Gesù, l’aveva rotta in pezzi e poi aveva dato fuoco ad una bandiera americana.

Il pastore della chiesa David Cassato aveva definito il vandalismo “un atto di odio puro”. La statua del crocifisso è stata installata nel 2019 in memoria della madre di Cassato.

“Sono andato dagli studenti e ho parlato loro di quello che è successo, dicendo che l’odio non vince mai… Siamo e dobbiamo essere una comunità che continua a condividere il messaggio della Pasqua, quello che è di amore, speranza e perdono”, aveva detto Cassato, secondo il New York Post.

Nel luglio dello scorso anno è stata attaccata anche la statua della Vergine Maria a Boston. La statua, situata all’esterno della chiesa di San Pietro, fu incendiata. Pare che l’aggressore avesse dato fuoco ai fiori di plastica che adornavano la statua. Le fiamme e il fumo avevano danneggiato parti del monumento.

Nello stesso mese è stata vandalizzata un’altra statua della diocesi di Brooklyn. Il vandalo ha scarabocchiato la parola “IDOLO” sulla statua della Vergine Maria situata alla Cathedral Prep School and Seminary nel Queens. La statua ha quasi cento anni.

Tradotto da: Massimiliano Volpato

Articolo in inglese: https://www.visiontimes.com/2021/07/22/church-statues-destroyed-in-new-york-acts-of-violence-against-faith.html