Bing, il motore di ricerca Microsoft, è accusato di censurare nei suoi risultati di ricerca le foto del ‘”Tank Man”, una delle immagini più iconiche del massacro di Piazza Tiananmen. La presunta censura coincide con i rapporti secondo cui Microsoft starebbe creando un sistema globale che potrebbe minacciare la privacy e l’anonimato online. Il 4 giugno, alla vigilia del 32° ...

Il gigante dei social media Twitter ha continuato ad usare il suo potere di mettere a tacere le informazioni: ha censurato infatti il famoso professore ed epidemiologo di Harvard, Il Dr. Martin Kulldorff. Il professore ha espresso una prospettiva sui vaccini COVID-19, che è stata scientificamente convalidata, ma contraria ai ben consolidati pregiudizi pro-lockdown e di accettazione del vaccino di Big Tech.  ...

Secondo un articolo del Wall Street Journal Facebook, il gigante dei social media e del social tracking, sta affrontando dei controlli per aver pubblicato annunci sponsorizzati dal Partito Comunista Cinese (PCC) che censurano il genocidio dei musulmani uiguri nella regione autonoma dello Xinjiang. Il Wall Street Journal descrive le “pubblicità e i post del governo cinese e dei media statali” ...

L’Azienda di San Francisco ha censurato un messaggio del POTUS, accusandolo di violazione dei propri standard e di «esaltazione della violenza». Tutto ciò ha provocato un’azione severa e decisa del Presidente Donald Trump, che ha firmato un ordine esecutivo sui social media, i quali non avranno più immunità legale contro eventuali cause per i contenuti delle loro piattaforme. Lo ha ...

Può essere che lo scopo degli aiuti umanitari verso l’Italia siano legati a finalità di espansione ed egemonia. ( Immagine: CC0 Public Domain ) Per l’Italia e oramai tutto il mondo, questo è un periodo molto difficile. Il Coronavirus è in rapida diffusione e piuttosto pericoloso. Verso il nostro paese sono arrivati aiuti da parte della Cina, paese dal quale ...

La censura di Pechino riguardo all’epidemia di Coronavirus non si limita alla Cina ma arriva anche in altri paesi, come gli Stati Uniti d’ America. Il Partito Comunista Cinese sta facendo tutto ciò che è in suo potere per zittire ogni critica, rimuovendo post sul web e minacciando chiunque dica la verità sul contagio. Zittire le critiche Yan è un ...

Google ha proibito le pubblicità sui prodotti dei network privati virtuali (VPN), in Cina, per via delle restrizioni legali del luogo. L’azione, pertanto, sembra confermare che l’azienda preveda di rientrare nel mercato cinese con un motore di ricerca censurato e che essa sostiene il grande firewall della Cina. Seguire la prassi o sostenere i fini della censura? Con questa nuova ...