Wang Quanzhang, un avvocato cinese per i diritti umani che è stato incarcerato nel 2015, ha sporto denuncia. È stato infatti torturato durante gli interrogatori e costretto a dichiararsi colpevole dai funzionari. È stato arrestato nel 2015 nell’ambito della repressione nazionale di Pechino contro gli attivisti per i diritti legali. Soprannominato il «giro di vite 709», in quell’occasione oltre 200 ...