Taiwan: Catturati Produttori Di Maschere Contraffatte

La falsa confezione è arrivata all'attenzione del governo dopo che un farmacista ha notato che una delle spedizioni di maschere facciali da Carry Mask conteneva un pacchetto etichettato come «Made in Anhui», una provincia della Cina.
Il governo di Taiwan ha arrestato l'operazione di alcuni produttori di maschere facciali che stavano spacciando dalla Cina come maschera di alta qualità prodotta localmente. (Immagine: Screenshot / YouTube)

Il governo di Taiwan ha arrestato le operazioni di alcuni produttori di maschere facciali. Facevano passare maschere facciali dalla Cina come maschere di alta qualità di produzione locale. Le autorità hanno bloccato milioni di maschere facciali confezionate in modo falsificato prima che entrassero nel mercato.

Falso imballaggio

Il dipartimento della Food and Drug Administration (FDA) ha ordinato al produttore di maschere facciali Carry Mask di interrompere le sue attività, dopo aver scoperto che l’azienda aveva importato più di 3 milioni di maschere non mediche dalla Cina il mese scorso. Queste si vendevano come maschere facciali regolamentate dal governo. Carry Mask è un membro della squadra nazionale di maschere facciali sostenuta dal governo. Sono un gruppo di produttori privati incaricati dallo Stato di realizzare maschere e macchine per la loro produzione.

La falsa confezione è arrivata all’attenzione del governo dopo che un farmacista ha notato che una delle spedizioni di maschere facciali da Carry Mask conteneva un pacchetto etichettato come «Made in Anhui», una provincia della Cina. Il farmacista ha immediatamente riferito la sua scoperta alla New Taipei Pharmacists Association, che a sua volta ha contattato la FDA. La FDA ha inviato un team investigativo per indagare sulla situazione. Alla fine ha scoperto che 3,37 milioni di maschere sono state importate dalla Cina. «Le prove trovate in fabbrica comprendevano dichiarazioni doganali, quantità di maschere cinesi etichettate come non mediche e per uso una tantum, e confezioni delle stesse maschere su cui era già stato impresso il logo Carry Mask», secondo Focus Taiwan.

maschere facciali guanti
A marzo l’azienda Carry Mask è stata scoperta mentre cercava di far passare maschere cinesi come Made in Taiwan. (Immagine: Pixabay / CC0 1.0)

Già multata a Taiwan

La FDA ha immediatamente interrotto le operazioni di Carry Mask e ha rintracciato le cliniche e le farmacie che si erano procurate le maschere dall’azienda. Il governo ha annunciato che qualsiasi cittadino che abbia acquistato maschere con il marchio «Carry Masks» può restituirle al più vicino fornitore collegato al sistema di assicurazione sanitaria nazionale (NHI). Il proprietario dell’azienda, Lin Ming-chin, ha attaccato l’azione del governo e ha insistito sul fatto che le maschere importate dalla Cina sono di alta qualità. Ha anche dichiarato che è stato un peccato far parte del National Face Mask Team. Il motivo sarebbe che ha costretto i dipendenti della sua azienda a lavorare troppo senza un sufficiente riposo.

Il ministro della Sanità Chen Shih-chung, ha messo a tacere le dichiarazioni di Lin. Ha rivelato infatti che Carry Mask è stato scoperto a marzo mentre cercava di far passare le maschere importate dalla Cina come Made in Taiwan. L’azienda ha ricevuto una multa per questa violazione. Tuttavia, il governo non ha reso la questione di dominio pubblico. Altre 830.000 maschere di fabbricazione cinese sono state recentemente intercettate dalle autorità. I produttori le vendevano come prodotti made in Taiwan. Tra gli importatori della maschera c’erano diversi membri del National Face Mask Team.

Donazioni di maschere

Da quando è scoppiato il COVID-19, Taiwan non solo ha prodotto maschere per i propri cittadini, ma ha anche fatto donazioni ad altre nazioni. Fino ad oggi, si dice che Taiwan abbia donato più di 51 milioni di maschere a più di 80 paesi in tutto il mondo. Tra i destinatari ci sono stati gli Stati Uniti e l’Europa, con 10 milioni di maschere ricevute in aprile. Nel mese di maggio, Medio Oriente e Africa hanno avuto in donazione 7 milioni di maschere.

maschere facciali Cina medico
Taiwan ha donato più di 51 milioni di maschere facciali. (Immagine: Pixabay / CC0 1.0)

Il governo taiwanese ha iniziato a requisire la produzione locale di maschere facciali a partire dal 31 gennaio. Entro il 6 febbraio, l’amministrazione ha lanciato un programma nazionale di razionamento delle maschere. Si ritiene che questi sforzi abbiano sovralimentato la produzione di maschere facciali del Paese. Le quantità sono andate da 1,88 milioni di unità al giorno a 20 milioni di maschere al giorno. Una portavoce del Ministero degli Affari Esteri di Taiwan ha commentato che le donazioni di maschere facciali del suo Paese non sono legate da alcun vincolo. Sono solo un obbligo che il Paese sta adempiendo nei confronti della comunità internazionale.

Tradotto da: Massimiliano Volpato

Articolo in inglese: https://visiontimes.com/2020/09/20/taiwan-face-mask-manufacturers-caught-rebranding-masks-from-china.html