Trump annuncia la sospensione dei fondi all’Organizzazione Mondiale della Sanità

trump sospende fondi oms

Il Presidente USA Donald Trump e la sua amministrazione hanno deciso di bloccare i fondi all’Organizzazione Mondiale della Sanità. Gli Stati Uniti D’America sono il primo contributore dell’organizzazione internazionale.

Il 14 aprile in una conferenza stampa alla Casa Bianca, il presidente degli Stati Uniti ha dichiarato: «Sto dando istruzione alla mia amministrazione di bloccare i finanziamenti all’Organizzazione Mondiale della Sanità, mentre è in corso un’indagine sul ruolo dell’organizzazione nella gestione e nella copertura del diffondersi del coronavirus. Tutti sanno cosa sta succedendo lì. […]»

«I contribuenti Americani forniscono tra i 400 e i 500 milioni di dollari all’anno alla OMS e in contrasto la Cina ne fornisce circa 40. […] Una delle decisioni più pericolose e pesanti della OMS è stata la disastrosa decisione di opporsi ad un divieto dei voli dalla Cina e da altre nazioni. […]

«[…] La realtà è che L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha fallito nell’acquisire e diffondere informazioni e dati in maniera trasparente e rapida. Il mondo dipende dal fatto che l’OMS lavori con altre nazioni per assicurare che informazioni accurate riguardo a minacce sanitarie internazionali vengano condivise con il giusto tempismo e se non questo, di dire in maniera indipendente al mondo la verità su ciò che sta accadendo. L’OMS ha fallito in questo basilare compito e deve essere ritenuto responsabile, è tempo, dopo tutti questi decenni. […]»

L’organizzazione nelle ultime settimane è al centro delle critiche internazionali per aver avuto un atteggiamento ritenuto troppo morbido nei confronti della Cina. Le autorità cinesi hanno rassicurato il pubblico fino al 21 gennaio, quando poi Zhong Nanshan, l’esperto virologo cinese, ha annunciato che il virus poteva effettivamente trasmettersi da persona a persona.

Resta da vedere l’indagine a quali risultati porterà e se i fondi verranno definitivamente rimossi dalle casse dell’OMS oppure se si tratterà solo di un congelamento temporaneo. Diverse altre organizzazioni internazionali e paesi hanno criticato la scelta del presidente USA.