UK, Huawei esclusa dal 5G entro il 2023

uk huawei
Il Primo Ministro inglese Boris Johnson. (Immagine: Wikimedia / CC0 1.0 )

Il Primo Ministro inglese Boris Johnson ha annunciato che entro il 2023, l’UK azzererà la presenza di apparecchiature Huawei all’interno della propria infrastruttura 5G. Ciò porterà di fatto alla completa sostituzionedei dispositivi su tutta la rete presente all’interno della nazione.

Questa decisione è arrivata in un momento in cui le relazioni Regno Unito – Cina risultano tese. Molti stati occidentali stanno valutando i rischi rappresentati da Huawei per la sicurezza nazionale a livello strategico e tecnologico. Gli USA considerano il gigante delle telecomunicazioni un’azienda che agisce per conto diretto del Partito Comunista Cinese nel mondo.

Johnson stesso è stato ricoverato in ospedale a causa del Virus del PCC e ha dovuto sottoporsi a un periodo di quarantena. Dominic Raab, il segretario agli esteri lo ha sostituito temporaneamente. Il 16 aprile Raab ha dichiarato che passata l’epidemia, l’UK non sarebbe tornato a fare «business come al solito» con la Cina e a quanto pare sono arrivate le prime decisioni in merito a Huawei.

Sembra chiara la volontà del paese anglosassone di accertare le reali responsabilità cinesi sulla copertura e diffusione nel mondo del virus. Il paese ha infatti appoggiato la bozza dell’UE all’Assemblea Mondiale della Sanità, che chiede un’indagine indipendente sulla pandemia, unendosi a Stati Uniti, Canada, Australia e più di oltre 100 nazioni.