Un’invisibile messinscena dietro la visita di Nixon in Cina

Un articolo apparso sul recente numero della rivista Trends ha rivelato che molti poliziotti militari, membri del Partito Comunista e attivisti hanno giocato a fare i comuni mortali e hanno fatto la spesa in un centro commerciale designato, che aveva tutto.
presidente nixon e premier Zhou Enlai
Il presidente Nixon e il premier Zhou Enlai brindarono il 25 febbraio 1972. (Immagine: wikimedia / CC0 1.0)

Nel 1972, quando il presidente Richard Nixon visitò la Cina, sull’orlo del collasso economico, la popolazione cinese si trovava nell’ultimo periodo della Rivoluzione culturale, in un periodo di grave penuria materiale e di estrema difficoltà. Per nascondere la situazione reale, Zhou Enlai era a capo del Consiglio di Stato e ha messo su un’invisibile messinscena per ingannare Nixon.

Ingannevole ed invisibile Messinscena

Un articolo apparso sul recente numero della rivista Trends ha rivelato che molti poliziotti militari, membri del Partito Comunista e attivisti hanno giocato a fare i comuni mortali e hanno fatto la spesa in un centro commerciale designato, che aveva tutto.

Tuttavia, le istruzioni dall’alto indicavano chiaramente che tutti potevano guardare, ma l’acquisto era severamente proibito.

stretta di mano tra Nixon ed Enlai
Il presidente Nixon stringe la mano al premier Zhou Enlai. (Immagine: wikimedia / CC0 1.0)

Quando il corteo di Nixon ha attraversato Wangfujing Street, la gente di entrambi i lati della strada gli ha dato un caloroso benvenuto. Le persone al fronte erano tutti poliziotti militari travestiti; poi c’erano membri del Partito e attivisti. Anche gli abitanti del villaggio intervistati erano tutti falsi abitanti del villaggio.

L’interprete della visita di Nixon in Cina, Luo Weiguo, ha scritto nel suo libro di memorie: un pomeriggio, i giornalisti statunitensi hanno visitato il parco di Huangpu il 27 febbraio,ma prima, dovevano sgomberarlo e creare un’invisibile messinscena. Faceva un freddo pungente ma, nonostante questo, una dozzina di giovani coppie hanno frequentato il parco. Naturalmente i giornalisti americani lo trovarono molto discutibile e chiesero: «Stanno davvero uscendo insieme nel parco?»

In seguito, i giornalisti si recarono in un supermercato, dove i clienti fasulli organizzati compravano pollame e pesce. Una volta usciti dal supermercato, hanno restituito tutti i prodotti acquistati al negozio.

corteo di Nixon in Cina
Spettatori davanti a un grande cartello lungo il percorso del corteo del Presidente Nixon in Cina.
(Immagine:wikimedia / CC0 1.0)

La messinscena dietro la «città proibita»

Una famosa produttrice americana, Lucy Jarvis, ha approfittato del viaggio in Cina di Nixon e ha realizzato un film documentario, The Forbidden City. Il film ha vinto un Emmy, il premio più alto della televisione americana.

Il film parlava della vita nella Città Proibita, così dopo tre mesi di ripetute selezioni, le autorità cinesi hanno trovato Liu Zhijun, uno studente dell’Università di Qinghua.

Hanno preparato risposte dettagliate per tutte le possibili domande dei familiari di Liu. Anche molti residenti locali sono stati obbligati a studiarlo. Le persone non potevano tornare a casa fino a quando non avessero memorizzato tutte le risposte.

Nixon visita muraglia cinese
Il Presidente e la signora Nixon visitano la Grande Muraglia Cinese. (Immagine: wikimedia / CC0 1.0)

Secondo l’Apple Daily, quando Nixon visitò la Cina all’inizio del 1972, c’erano 360 guardie d’onore ad accoglierlo, cioè 120-155 persone in più rispetto agli altri capi di stato.

Per la cena di stato di Zhou Enlai nella Sala Grande, fu ordinato a una squadra di pescatori di ottenere 2.000 libbre di abalone nel mare profondo dove la temperatura era di -5° F. Tre dei pescatori morirono congelati durante quella missione, e uno di loro aveva solo 17 anni.

Più tardi, un giornalista del New York Times ha rivelato la tragica morte dei tre pescatori, e il presidente Nixon si è rammaricato che ciò sia mai accaduto.

Tradotto da: Ilona Golebiewska

Articolo in inglese: https://visiontimes.com/2017/04/28/the-untold-farce-behind-nixons-china-visit.html